DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 2 giorni, 15 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138
[Chapter Cover]
Parte 20, Capitolo 97.

PARTE VENTI: DUE GRANDI EROI

Chapter 97

Trandotto da ValentDs e Transporter


“Nel prossimo match vedremo Cell dell'Universo 17 contro Bojack dell'Universo 6!” annunciarono i Varga.

Cell sorrise. Tolse le braccia dalla solita posizione incrociata e si diresse alla sua sinistra, verso lo spazio dell'Universo 16. Gohan, vedendolo arrivare, si voltò verso di lui.

“Bene, Gohan. In cambio di un duello tra di noi, lontano dall'arena, vuoi che faccia qualcosa di particolare a questo Bojack?”

Il figlio di Goku per un istante sembrava interessato alla proposta del cyborg, poi guardò alla sua sinistra: nell'Universo 18 si congratulavano tutti perché Pan era finalmente riuscita a trasformarsi in Super Saiyan. Il suo omologo la teneva in braccio. Erano entrambi felici.

“Mia figlia è morta perché era coraggiosa, proprio come lei. Supererà questa prova... Tornerà in vita ancora più forte di prima. La vendetta non mi interessa, Cell. Il tuo incontro non mi riguarda”.

“E io, posso dargli dei suggerimenti?” fece Bra.

“No” rispose Gohan.

Questa risposta deluse Cell. Voleva affrontare Gohan a qualsiasi costo, l'unico che era riuscito a tenergli testa quando aveva raggiunto la forma perfetta. Colui che, in altri universi, era riuscito a sconfiggerlo. Ora, in quest'universo privo di vita, aveva la possibilità di vendicare tutti i suoi omologhi e soprattutto, verificare una volta per tutte chi fosse il più forte. Questo Gohan però era molto più potente di quello che aveva affrontato in passato. D'altro canto, anche questo Cell era molto più forte di quello del suo torneo, avvenuto per lui ben 27 anni prima. Era convinto che, nonostante il rifiuto da parte di Gohan, egli voleva in realtà battersi di nuovo, e che prima o poi ne avrebbe avuto l'occasione, con o senza il suo consenso.

Quando il cyborg si stava dirigendo verso il ring, Bra lo chiamò: “Non vorrai farci credere che la tua forza non sia aumentata? Comunque ora Gohan è molto più potente di quando vi siete sfidati nel tuo misero torneo, non avresti alcuna possibilità.”

“Va bene, non lo nasconderò oltre! Il bluff era stato utile fino a quando alcuni partecipanti non hanno rivelato la loro mostruosa potenza... Ora posso dirvi che sono immensamente più forte dalla mia comparsa nel vostro universo!”

Gohan si era rivolto a Cell con tranquillità, sorridendo: tale comportamento sorprese l'essere perfetto. Davvero non aveva voglia di combattere? Cell insistette: “Questo torneo sarebbe migliore se ci fossero molti più combattimenti... Fin dall'inizio è stato noioso... Il tuo nuovo padre di certo non mi contraddirebbe…”

Non molto lontano, Vegeth, fece una smorfia ma non disse nulla. Certo che era annoiato. I combattimenti delle fasi finali non saranno interessanti per lui, dopo l'esperienza contro Broly, e in più non si aspettava nulla dal nuovo potere di Cell. Cell era il passato! Mentre era chiaro che il Bu dell'Universo 4 era diventato più forte di quello che conosceva, su Cell pensava che non fosse assolutamente alla sua altezza, e che non lo fosse neanche per Gohan. Aveva trovato altri cyborg da assorbire? Ne dubitava.

“Ognuno di noi ha ucciso l'altro, lo spareggio è necessario!” concluse il cyborg prima di partire.

Nella camera di controllo dei Varga, uno di loro disse a un altro: “Oh finalmente! Si sono decisi a combattere! Sul serio, perché tutti devono parlare fra loro prima della lotta?”

“Mah, chi li capisce…”

Bojack stava aspettando Cell sul ring, con le braccia incrociate. Si chiese per un attimo se non avrebbe potuto vincere senza usare le mani. Pensava che forse sarebbe bastato un solo calcio a piena potenza per vincere.

“Salve insetto!” disse orgogliosamente il pirata spaziale.

Dopo ciò, liberò la sua piena potenza. Sperava di impressionare il suo avversario?

“Davvero, ero così fiero del mio potere durante il Cell Game, e adesso dei guerrieri altrettanto forti vengono uno dopo l'altro per battersi con me…”

“Eh! Te la sei fatta addosso?”

Se Cell avesse avuto le sopracciglia, le avrebbe arricciate. Lui? Paura? Gli avrebbe fatto vedere lui a Bojack cos'è veramente la paura. E non usare tutta la sua forza sarebbe stato inutile.

“Quelli erano i bei vecchi tempi, avevo ancora alcuni degni sfidanti! Ma oggi... Sono molto più potente di te!”

A sua volta, rilasciò la massima potenza. Un fulmine attraversò il suo corpo. Non era diventato potente come Gohan Super Saiyan 2: aveva superato di molto quel potere.

“Uh?” Bojack fu enormemente sorpreso, poi venne travolto dal vento scaturito dall'aura di Cell.

Ma si riprese subito, sorridendo: “Tu credi che respingermi un po' sarà sufficiente per ottenere la vittoria? Di avversari che si danno tante arie, ne ho visti un sacco in tutta la mia vita!”

Nello spazio 18 , Goku disse: “Visto? E' molto più forte.”

“Certo” rispose Vegeta. “Ha nostre cellule. E' ovvio che col tempo è diventato più potente. Solo non sappiamo quanto...”

Infatti, Vegeta si chiedeva quanto Cell potesse diventare forte rispetto ai semplici Saiyan. Gero aveva fatto in modo che il suo corpo potesse potenziarsi più velocemente dei Saiyan? Se fosse vero, in 27 lunghi anni avrebbe sicuramente superato chiunque, nell'Universo 18...

“Si comincia, microbo!” urlò il leader della banda di Bojack sull'avversario.

Cercò di colpirlo, ma Cell scomparve. Chiunque con il livello di Bojack o meno non l'avrebbe visto ancora per diversi secondi prima che riapparisse dietro il guerriero verde: “Cerchi qualcuno? Sono troppo veloce per te?” disse sorridendo.

Coperto da un'aura splendente, Bojack tese la mano verso Cell e sparò un enorme raggio energetico, il quale colpì violentemente la barriera che proteggeva il pubblico.

“Ancora più facile del previsto!” disse con orgoglio il pirata sorridendo, fino a quando il fumo scomparve davanti a lui, con il suo avversario completamente illeso.

“Tutto qui?” esclamò la creatura del Dr. Gelo.

Se un unico colpo concentrato non ha potuto nulla, che cosa potrebbe avere effetto, se non una buona raffica di pugni? Bojack si precipitò sul nemico. Fu estremamente veloce, ma molto meno di Cell, che scherniva il nemico ogni volta che evitava un colpo: “Sei così lento...”

“Chiudi quella bocca!” disse Bojack prima di sferrare un pugno più forte che poteva.

“Costringimi...” ribatté l'altro parando il pugno con una mano.

Strinse poi quella mano fino a farla scricchiolare, per poi colpire il pirata in pieno addome, lasciandolo a bocca aperta, sofferente.

“Im... Impossibile!” disse cadendo a terra.

Quando Cell fece un passo avanti, Bojack si riprese e attaccò. Questa volta il cyborg rimase immobile. Si lasciò attaccare. Bojack colpì con una combinazione di pugni e di calci; ad ogni colpo, il ring tremava. Ma Cell non si mosse. Mantenne il suo sorriso, subendo i colpi su colpi senza batter ciglio. Non subì alcun danno.

Bojack ne era consapevole. Quindi, se nemmeno l'attacco in mischia funzionava, bisognava giocare il tutto per tutto con delle tecniche speciali!

“Filamenti energetici!” gridò, tendendo le mani davanti a sé.

Cell fu intrappolato in una specie di rete. Sembrava non poter nulla.

“Non puoi muoverti!” disse il pirata.

“Neanche tu...” rispose Cell, cambiando il suo volto da finto preoccupato a sorridente.

“Uh...”

Bojack perse la sua superbia. Non ci aveva mai pensato: per immobilizzare il nemico con questa tecnica, non doveva muoversi neanche lui. Poco importava, il suo nemico era immobilizzato, non poteva far nulla.

I piedi di Cell non erano stati bloccati, e quindi riuscì a spiccare un salto. Si avvicinò alla destra di Bojack. Era chiaro che non poteva trattenerlo in eterno, così aumentò la potenza della tecnica.

“Sarai tagliato in mille pezzi!”

Il filo si strinse un po' di più, ma il cyborg non perse il suo sorriso. I suoi occhi brillarono all'improvviso, sparando due raggi che spinsero il pirata contro la barriera protettiva del pubblico, come era successo a Zangya.

Poi cadde nello spazio dell'Universo 16.

“Una nuova umiliazione per la banda di Bojack!” Jet fu felice di ciò.

“Sono contenta che il momento sia finalmente arrivato!” rispose Kat sorridendo, felice di vedere il loro nemico in quelle condizioni.

“Ehi!” gridò Bujin poco distante.

Alle ragazze dell'Universo 6 venne un colpo! L'ultimo membro della banda era stato così discreto che non pensavano che fosse accanto a loro. Immediatamente, si diedero un po' di contegno.

“Scherzavo, signore. Non ho nulla contro di lei” cercò di giustificarsi Kat.

“Non è vero... So qual è il vostro piano! Siete qui solo per uccidere Bojack”.

Kat spaventata aprì gli occhi, toccandosi la testa. 'Che cosa sapeva? Come faceva a saperlo?'. Mentre pensava a questo, abbassò lo sguardo.

Al capo delle ragazze, Jet, l'unica bionda del gruppo, e in effetti il capo, cadde una goccia di sudore. 'Brava ragazza, ora grazie alle vostre reazioni sanno che macchiniamo qualcosa!'

Le ragazze non dissero una parola.

Nello spazio dell'Universo 16, Bojack riaprì gli occhi. Forse i 30 secondi per la squalifica non erano ancora trascorsi! Mentre si stava alzando, vide una scarpa nera. Alzando lo sguardo, riconobbe il proprietario: era il padre della bambina che aveva ammazzato nello scontro precedente.

Dietro di lui c'era Videl, poco rassicurata dalla presenza del mostro. C'era anche Bra trasformata in Super Saiyan che stava scricchiolando le ossa delle mani: “Che sfortuna cadere qui!”

Sul ring, Cell osservò la scena. Di proposito, aveva colpito Bojack nel punto giusto per spedirlo nello spazio dell'Universo 16. Quello era un piano perfetto! Attendeva con impazienza la reazione di Gohan.

Gli occhi di Gohan erano molto severi, ma trattenne la propria rabbia. Alla fine distolse lo sguardo, a differenza di Bra: “E' nel nostro spazio, possiamo colpirlo!” disse pensando a una sua versione personalizzata del regolamento.

“No, no...” fece suo padre che appare improvvisamente al suo fianco, mettendo delicatamente una mano sulla spalla per fermarla.

“Io...” Bojack stava alzando la mano per arrendersi.

Non ebbe il tempo di voltarsi verso il ring, che Cell era piombato giù velocemente sulla sua schiena, colpendolo con una ginocchiata, e quasi immediatamente la sua vista si oscurò.

L'obiettivo del cyborg era quello di far infuriare Gohan, ma non avendo ottenuto ciò, non aveva più senso tenere in vita il suo avversario e lo finì.

“Bojack è morto! La vittoria va a Cell dell'Universo 17!” urlò il Varga, mentre Cell alzava la testa del pirata tirandolo per i capelli.

“Di già? Era troppo fragile...”

Lo lasciò cadere morto e si diresse nel suo spazio. Senza voltarsi disse: “Lascio a voi il compito di far pulizia...”

Bra fermò l'essere perfetto, ancora trasformata in Super Saiyan. Lo indicò e gli disse: “Gohan forse non vuole più combattere contro di te, ma non è il mio caso! Vendicherò Pan! Io, Bra, accetto la sfida che hai lanciato a mio fratello!”

“Non ho alcun interesse”.

Cell riprese il suo cammino prima di aggiungere: “Per me non sei importante, anche quando ti sconfiggerei potrei non esserne soddisfatto”.

“Cosa? Ripetilo se hai il coraggio!” gli urlò contro mentre lo inseguiva.

Bra era nuovamente furiosa, e Vegeth dovette fermarla e riportarla nel suo spazio.

Alcuni Namecciani e Varga andarono da Bojack. Nello spazio dell'Universo 8 Cooler commentò: “Penso che Cell assomigli un po' a noi. Ma non capisco in cosa esattamente...”

“Che idiozia!” ribatté Freezer. “Dove la noti una cosa simile? Non è perché hai perso che ora ti metti a commentare i combattimenti o i concorrenti?”

“Dillo ancora!” urlò Cooler, finché uno dei loro subalterni interruppe il loro battibecco. Aveva l'armatura e la porse a Cold: “La nuova armatura, sire. Siamo stati tutta la notte a farne una per la sua nuova misura!”

Il padre dei Demoni la prese, se l'indossò e fece qualche movimento di braccia.

“Bene! Ora va molto meglio!”

Per i figli, era stata la prima volta che avevano visto il loro padre in forma originale, mentre indossava l'armatura. Aveva intenzione di mantenere quella forma per sempre? Se poteva farlo prima, perché solo adesso?

Nello spazio dell'Universo 6 venne portato il corpo di Bojack al suo sottoposto Bujin. Dopo un attimo di esitazione, disse ai Namecciani e ai Varga: “Non mi interessa , non lo voglio vedere”.

Per la seconda volta, i Varga si chiedevano perché in questo gruppo nessuno voleva saperne su amici o familiari, una volta che erano morti o sconfitti…

Jet fu sorpresa di ciò. 'Conflitti all'interno del loro gruppo? Interessante...'

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu