DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 3 giorni, 5 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143144145
Parte 30 :146
[Chapter Cover]
Parte 14, Capitolo 69.

PARTE QUATTORDICI - SAYAN, NAMECCIANI E ALTRI DEMONI

Capitolo 69

In tribuna, gli spettatori gridavano fuori tutta l'aria contenuta nei loro polmoni. Volevano vedere un combattimento! Fin dall'inizio del torneo, gli incontri si erano risolti troppo in fretta, o non era successo proprio nulla. Vedere una lotta conclusa perché uno dei concorrenti aveva dimenticato di toccare il ring era troppo!

"Avanti!" cantarono all'unisono. "Vogliamo una lotta!".

Tra tutti i diciassette combattenti ancora in corsa, ce n'era uno particolarmente interessato all'assistere a questa lotta. Ancora una volta, egli parlò. In piedi, al centro dello spazio dell'Universo 4, con le braccia incrociate, gridò con una voce facilmente udibile da tutti, quasi come se avesse parlato nel microfono dell'annunciatore.

"Avanti, signor Namecciano e amici Varga, gli darete una seconda possibilità, non è vero?".

La sua voce si diffuse attraverso tutto lo stadio. Tutti la udirono, anche Gast, che si fermò.

Nello spazio dell'Universo 1, i Kaioshin si trovarono nuovamente di fronte ad un dilemma. Applicare le norme minuziosamente, o concedere uno strappo alla regola?

"Questo è inaccettabile! Continuano a rompere tutte le regole!" gridò il Kaioshin del Sud, che pensava che le regole esistessero per essere applicate.

"Direi che è l'avversario a decidere" lo interruppe la Kaioshin dell'Ovest. Pensava che un compromesso non sarebbe stato necessariamente un male.

Gast Carcolh si voltò verso il Cell jr., pensando velocemente. Poteva semplicemente rifiutare e tornare nel suo spazio da vincitore indiscusso. Ma poteva anche lottare un po', giusto per scaldarsi. Erano passati anni da quando aveva combattuto utilizzando le sue piene capacità; questo sarebbe stato un ottimo modo per riprendere la forma.

"ACCETTO DI COMBATTERE!" gridò.

Gast si alzò in piedi, con le braccia lungo i fianchi e i pugni serrati. La sua guancia gli bruciava leggermente. Avrebbe mostrato solo parte del suo potere contro questo piccolo combattente. Era così piccolo che gli arrivava appena al ginocchio!

Di fronte a lui, il Cell il miniatura si alzò e si avvicinò. Si fermarono sul ring a meno di un metro di distanza, con Cell jr. che osservava il gigantesco Super Namecciano.

"Bene, la lotta può riprendere. Comincerà ora" annunciò il Varga attraverso il microfono.

"Quest'incontro è tra il combattente più grande e quello più piccolo qui presenti" disse un altro uccello, nella sala di controllo.

Gast strinse i pugni, e lasciò che il suo ki esplodesse. Un'aura luminosa lo circondò, facendo si che il suo mantello volasse fino alla sua testa. L'onda d'urto era piccola, ma fece cadere il Cell jr. a sei metri di distanza. Era un problema per lui, anche se era riuscito a mantenere l'equilibrio.

"Nasconde così tanto potere!" pensò Piccolo, mentre Goku esclamò: "Oh! Questo Namecciano è incredibile!".

Cell jr. non era felice di essere stato spinto indietro di qualche metro. Anche lui, colpito, fece esplodere una grande aura. L'energia fuoriuscì intorno a lui, dimostrando la sua potenza massima, con una grande aura dorata circondata da lampi blu d'elettricità.

"Ma... è molto più forte!" notò Gohan.

"Più forte di Cell dopo il suo tentativo di suicidio" confermò Vegeta, con le braccia ancora incrociate.

"Come sospettavamo, Cell sta nascondendo le sue reali capacità" disse Goku, voltandosi verso lo spazio 17 per vedere Cell sorridere.

Sul ring, il piccolo Cell blu si lanciò contro il suo avversario, che rimase impassibile. Questa volta, era pronto. Lanciò un calcio alla testa del Namecciano, che lo parò facilmente con l'avambraccio. Il Cell jr. cercò di colpire con un altro calcio al volto il suo avversario, ma il colpo fu nuovamente contrasto facilmente dal Namecciano, che lo bloccò con l'altro braccio.

Il piccolo Cell accelerò i suoi movimenti, attaccando ovunque, sfruttando la sua piccola dimensioni per evitare i grandi pugni del Namecciano. Ma non serviva a nulla. Gast era abbastanza veloce da evitare ogni mossa.

Il Super Namecciano era calmo e determinato. Ogni movimento era preciso. Cercava di contrastare ogni attacco con la più bassa spesa possibile di energia. Al contrario, a Cell jr. non interessava minimamente la quantità di energia che stava utilizzando.

Quando il piccolo Cell tentò di assestare un nuovo colpo alla gamba, nel tentativo di far cadere il suo avversario, egli si lasciò cadere su un ginocchio. La sorpresa gli costò caro. Gast lo colpì con un pugno in pieno volto. Il colpo era semplice, ma potente. Gast non aveva utilizzato tutta la sua forza. Cell jr. volò alto nel cielo, prima di recuperare e raddrizzarsi, attaccando immediatamente con un Makankosappo. Ma il colpo non spaventò il Namecciano, che aveva già visto questa tecnica. Catturò il raggio dell'attacco, regolando il suo movimento e invertendolo, in modo da restituirlo verso il mittente, che lo schivò facilmente.

I due avversari rimasero fermi per qualche istante. Gast restava calmo. Il Cell jr. strinse i denti, cercando una nuova strategia... pensava. Incrociò le braccia, e quando le dispiegò si era raddoppiato. Ripeté il processo più volte, moltiplicando il suo numero di copie. Sembrava non fermarsi mai! Erano in quattro, poi otto, sedici, trentadue, ed infine sessantaquattro! La tecnica di Tenshinan era stata spinta fino ai suoi limiti!

"Ghi ghi ghi hi hi!" gridarono tutti i 64 replicanti contemporaneamente, concentrandosi su Gast, che restava calmo.

Aveva già visto prima questa tecnica, e immediatamente ne riconobbe la debolezza. Quest'avversario non era stato in grado di superarla. Dieci Cell jr. si avventarono su di lui, ma lui li evitò saltando per diversi metri. Un'altra dozzina lo circondarono, riempiendolo di colpi; ma lui li parò tutti. Improvvisamente, girò in maniera vorticosa su sé stesso, riuscendo a colpire con dei calci tutte le repliche in meno di due secondi.

Ma non erano tutti giù; e numerosi attacchi di energia vennero verso di lui. Li evitò tutti, sparendo completamente.

Da allora in poi, successe tutto molto in fretta. Un Cell jr. duplicato vide un'esplosione davanti a sé, proveniente dalla morte di clone a causa di un colpo mortale. Subito dopo, un altro esplose, stavolta sotto di lui... poi un altro alle sue spalle. Per dieci secondi, Gast si spostò più rapidamente di quanto i cloni potessero vedere, evitando completamente i loro attacchi energetici, e permettendo ai loro fasci di scontrarsi tra loro.

Il Cell jr. originario cominciò a raccogliere la sua energia, che si moltiplicava ogni volta che uno dei suoi cloni esplodeva. Stese le braccia su entrambi i lati, e un alone luminoso apparve intorno a lui, con fulmini che circondavano il suo corpo. Iniziò a caricare un attacco devastante, che suscitò l'attenzione di Vegeta dell'Universo 18.

Proprio mentre il Cell jr. era pronto a sparare, Gast riapparve sul ring, in buona forma. Era tranquillo... non aveva nemmeno il fiatone, pur avendo distrutto tutte le altre repliche. Ma non cercò di attaccare l'ultimo, semplicemente osservando e ricevendo il Final Flash.

L'esplosione fu violenta. L'area di combattimento ne ricevette soltanto danni collaterali. Il piccolo Cell respirava a fatica, ora, cercando di riprendere fiato, mentre il fumo si diradava. Il risultato non era ottimo.

Gast era ancora lì, calmo come sempre. La sua tunica era stata vaporizzato a causa dell'attacco, ed i resti del suo mantello giacevano a terra, dietro di lui. Ma Gast Carcolh ne era uscito illeso. Persino il pugno subito all'inizio era stato più efficace!

"Non ha niente... assolutamente niente?! Nonostante quest'attaccato?" si stupì Ub.

"Penso che sia stato ferito" rispose Piccolo. "E' la spiegazione più semplice. Ma si è subito rigenerato, prima che il fumo si diradasse. Semplicemente per stupire il suo avversario".

"Ferito in che modo?" chiese Goten. "Una cosa è se era ricoperto di ustioni, un'altra è se parte del suo corpo era stata disintegrata".

Piccolo pensò per qualche secondo, prima di rispondere. "E' impossibile saperlo, credo".

Gast tese il suo braccio di fronte a lui, poi lo allungò improvvisamente. La sua grande mano afferrò la testa del Cell jr., poi il suo braccio si allungò ulteriormente, viaggiando per centinaia di metri, fin quando non colpì lo scudo di energia che proteggeva gli spettatori. Il piccolo combattente rimase immobilizzato per alcuni secondi: la presa del Namecciano era forte. Troppo forte. Con un improvviso lampo di agilità, la piccola creatura riuscì a colpire con un calcio il polso di Gast, permettendo a sé stesso di liberarsi. Subito si precipitò verso il suo avversario. Se l'avesse raggiunto prima che il suo braccio fosse tornato alla normalità, avrebbe avuto un bel vantaggio.

Purtroppo, Gast aveva molte risorse. Il suo braccio si ritrasse immediatamente alla normalità, e il Cell jr. si fermò mentre si avvicinava al suo avversario, incerto su cosa fare. Quella esitazione gli fu fatale. Da uno degli occhi di Gast, partì una sola scintilla. Un fascio molto sottile fu sparato fuori, perforando la testa del Cell jr. e scomparendo nelle profondità dello spazio.

Il Cell jr. oscillò in aria per alcuni secondi. Il sangue colava dal foro al centro della sua testa, fino al suo viso. I suoi occhi rotearono, poi cadde sul ring.

"Beh, perché non rigenera quella piccola ferita?" chiese Goten agli altri dell'Universo 16. Il fatto che un buco in testa potesse essere peggio che in qualsiasi altra parte del corpo, non attraversò la sua mente.

"Non credo che i Cell jr. possano rigenerarsi" disse Gohan. Rimembrò la facilità con la quale aveva distrutto sette di loro. O erano otto? Per qualche strana ragione, non lo ricordava.

"In ogni caso, ha colpito il nucleo principale del Cell jr." disse Vegeth.

"Ha capito che ne aveva uno?" chiese Gohan.

"Questo Namecciano è davvero incredibile. Mi sovrasta su tutti i fronti" disse Piccolo. "Forza, velocità, rigenerazione, abilità tattiche...".

"La vittoria va a Gast Carcolh, dell'Universo 7!" dichiarò il presentatore.

Gast decollò dal ring per tornare nel suo spazio. Nello spazio dell'Universo 17, Cell brontolò. Vegeth gli si avvicinò per schernirlo.

"Non preoccuparti, Cell. Tornerà in vita alla fine del torneo".

Cell non rispose a quell'osservazione. Non gli importava se suo figlio fosse tornato in vita o meno. Vegeth sembrava leggere i suoi pensieri. "Beh, a meno che non ne creerai un'altra dozzina prima...".

Dopo alcuni minuti, il ring tornò alla sua forma, perfettamente sferica. L'ultima battaglia del primo turno era stata annunciata...

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu