DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris & Arctika

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix, PGV 2

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 3 giorni, 5 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143144145
Parte 30 :146147148149150
[Chapter Cover]
Parte 5, Capitolo 24.

PARTE CINQUE - SCONTRO FRA TITANI

Capitolo 24

Ventisette anni fa...

Son Gohan era diventato molto potente. Aveva dimostrato di poter surclassare Cell assestandogli pochi colpi. Cell aveva fatto lo stesso errore di Vegeta con lui, permettendo che l'avversario diventasse più potente... solo per essere sconfitto.

Avendo fallito con la Kamehameha, ora Cell aveva aumentato la sua forza, a discapito però della sua velocità. Stava commettendo lo stesso errore fatto da Trunks nel loro scontro prima del Cell Game, ed era tutto inutile. Cell non aveva alcuna possibilità. Gli attacchi di Gohan, precisi e potenti, lo facevano barcollare e quasi perdere i sensi.

Improvvisamente, sentì un forte dolore in tutto il corpo. Si sentiva paralizzato, come se le sue viscere si stessero lacerando. Alla fine, vomitò... qualcuno.

"E'... C-18! Ha vomitato C-18!" urlò Crilin.

Gohan, con la sua aura superiore da Super Sayan 2, guardò il cyborg, che giaceva in una pozza di liquidi digestivi biancastri, mentre si contorceva ancora dal dolore. Dopo alcuni istanti, il suo corpo cambiò. Stava lì, spaventato, nella forma in cui era stato prima di assorbire numero 18. La stessa forma che "Super Vegeta" aveva surclassato. Ora era davvero la fine per Cell. Anche senza Gohan e Goku, Vegeta e Trunks sarebbero stati in grado di eliminarlo. Forse anche Piccolo ne sarebbe stato in grado; in fondo non si sapeva quanto fosse migliorato dopo il suo allenamento nella Stanza dello Spirito e del Tempo.

Quel ragazzino era cresciuto, stanco di questa lotta.

"Questo combattimento non è più di mio interesse. Per te è finita" sospirò Gohan.

La creatura verde strinse i pugni. Era furioso. Come? Come può questo ragazzo avere un simile potere? Come l'aveva sconfitto? Era impossibile!

Cell gridò con tutte le sue forze.

"Tu... pagherai caro per questo!".

Cell concentrò il ki all'interno del suo corpo. In pochi secondi, aveva raddoppiato, anzi, triplicato il suo volume, gonfiandosi come un pallone gigante.

Una volta raggiunta la sua massima grandezza, Cell rise stranamente, dicendo a Gohan "E' finita! In un minuto mi farò esplodere! Non voglio morire da solo... prenderò tutto il pianeta con me!".

"C... come?" si chiese Gohan, paralizzato dal fatto che avesse potuto permettere ciò.

"Eh, eh! E non preoccuparti di farmi smettere, perché non posso!".

"Non te lo permetterò!" gridò il ragazzo, avvertendo Cell.

"Oops! Ti sconsiglio di attaccarmi! Il minimo shock provocherà un'esplosione prematura! Eh eh eh! Solo trenta secondi!".

Gohan era sconvolto... cosa doveva fare? Avrebbe distrutto tutto...

"Venti secondi".

"Non ho considerato tutti i rischi! Papà aveva ragione!".

"D... dannazione!" disse il giovane mentre cadeva in ginocchio, battendo i pugni sul terreno, lasciando ampi segni. "E'... è tutta colpa mia! Avrei dovuto finirlo subito!".

"Dieci secondi!" disse Cell, felice di aver vinto, anche se sarebbe morto.

La sua morte sarebbe stata splendida. Aveva vissuto il sogno di avere il corpo perfetto per sconfiggere Goku, anche se il figlio l'aveva superato. E tutto il terrore che aveva causato! Che gioia era stata!

Il mostro continuava a vantarsi...

"E' un pareggio, ma sono soddisfatto dello sguardo di paura presente sulle vostre facce! Ha ha ha!".

Cell, improvvisamente, smise di ridere. Tra lui e Son Gohan, era apparso Goku.

"Eh?" disse con sorpresa, come Goku ebbe poggiato una mano sul suo ventre gonfio.

"Bel lavoro Gohan! Sei stato grande!".

"Pa... papà!".

"Dì a tua madre che mi dispiace lasciarla...".

Con queste parole, Son Goku si teletrasportò via con Cell... salvando la Terra e i suoi amici. Riapparvero su un piccolo pianeta verde, popolato soltanto da un piccolo dio blu e dalla sua scimmia.

"Mi dispiace, Re Kaioh, ma non avevo altra scelta".

Goku non era stato in grado di dire altro. Cell esplose, in un urlo di disperazione...

Goku si scusò nuovamente con Re Kaioh. A causa sua, lui era morto, così come Bubbles. Mentre volavano verso il palazzo di Re Enma, Goku si chiese "Non vedo lo spirito di Cell, è stato mandato dritto all'inferno?".

Re Kaioh si fermò di colpo.

"Hai ragione... non è qui! Ma tutti devono passare da Re Enma dopo la morte!".

"E questo cosa significa?" chiese Goku, mentre iniziava ad essere tormentato dai dubbi. Poi, ebbe una realizzazione che lo fece rabbrividire.

"Questo significa che Cell non è morto! E' ancora vivo!".

"C... come?".

Sulla Terra, tutti erano riuniti attorno a Gohan. Crilin si avvicino al cyborg numero 18, prendendolo in braccio.

"Che hai intenzione di fare con quel cyborg? Se è ancora viva, puoi ucciderla!" disse Vegeta.

"No" rispose Crilin "...non è malvagia...".

Improvvisamente, un violento vento spinse all'indietro tutto il gruppo, che fu circondato da una tempesta di sabbia. All'origine di ciò, c'era un alone di malvagità, un'aura potente, circondata da un fulmine blu. Nessuno aveva visto a chi appartenesse, ma conoscevano bene quell'aura.

"Quest... quest'aura è..." esordì Vegeta.

"No..." disse Trunks, spaventato.

"Non è possibile" esclamò Piccolo, a denti stretti.

Eppure era successo. La creatura allungò il braccio, puntando il dito. Un raggio sottile fu sparato con violenza verso il gruppo. Superò Piccolo, Vegeta e Gohan, sfiorò Tenshinan e, infine, colpì e trafisse... Trunks, che cadde a terra, pesantemente.

"Hahaha! Chi è il fortunato vincitore?" chiese il mostro. "Oh? E' Trunks?".

Tutti si voltarono verso quella voce familiare. Il fumo si diradò, e lui era lì, Perfect Cell. La sua terrificante aura era ancora più grande di prima, e il suo corpo era ricoperto da un'energia simile a quella di Gohan trasformato in Super Sayan 2.

"Come? Come ha fatto?" chiese Yamcha.

Cell cominciò a spiegare: anche lui era stato sorpreso, come loro. Il suo nucleo originario non era stato distrutto durante l'esplosione e, successivamente, si era rigenerato, così come Piccolo. Inoltre, grazie alle cellule Sayan, era tornato ancora più forte, dopo esser scampato alla morte.

"Inoltre" continuò "...ora sono in grado di utilizzare il teletrasporto, così come Goku. In breve, rieccomi qui, in un corpo ancora più forte di prima! Non solo Goku non mi ha eliminato, ma mi ha lasciato dei grandi regali!".

Gohan, che si era ritrasformato in un normale Super Sayan, si alzò in piedi, utilizzando la sua rabbia per superare nuovamente il limite. I suoi capelli si sollevarono e diversi fulmini circondarono il suo corpo. Sorrise.

"Eh? Che c'è da ridere? Sei impazzito?" chiese Cell.

"Sono felice di avere la possibilità di poter vendicare mio padre, morto a causa della mia arroganza. Sto morendo dalla voglia di farti fuori!".

"Ptui!" Cell sputò. "Non essere così sicuro di te stesso... non sarà così facile questa volta".

Vegeta, che era dietro Gohan, si era girato vedendolo trasformarsi. Ma i suoi occhi erano fissi su Yamcha e Tenshinan, che sostenevano Trunks. Il povero ragazzo, il quale petto era stato trafitto, e che aveva ormai esalato il suo ultimo respiro.

"T... Trunks...".

Esplose di rabbia, pensando alle perdite che avevano subito. Pensò a Kakaroth, che si era sacrificato, e al suo unico figlio, che aveva perso la vita senza alcuna possibilità di difendersi. Non sarebbe stato un ragazzino ad occuparsi di Cell, ma lui, il Principe dei Sayan! Urlando, si precipitò verso Cell, che fu sorpreso da quella reazione. Si trasformò in Super Sayan, lanciando un Kikoha con tutte le sue forze verso la creatura verde. Continuò il lancio di quelle sfere esplosive senza preoccuparsi di null'altro. Attingendo alla sua collera, stava tirando fuori una forza enorme. Si fermò dopo alcune decine di secondi, esausto. Respirava lentamente. Finché Cell riapparve, in un istante, senza nessun danno visibile. Colpendolo con la parte posteriore del braccio, Cell mandò Vegeta a schiantarsi al suolo.

Il Super Sayan era appena cosciente, ma non poteva muoversi. Non sarebbe stato in grado di evitare il successivo attacco di Cell.

"Muori, Vegeta!".

Il mostro del Dottor Gero urlò mentre lanciava una sfera d'energia al Principe dei Sayan.

Gohan si affrettò a cercare di salvare Vegeta, ma era troppo tardi, non era stato abbastanza veloce: l'attacco colpì l'adolescente sul fianco sinistro, esplodendo all'impatto.

Quando il fumo si diradò, Gohan era ferito, sdraiato su Vegeta, che non riusciva ancora a muoversi. Il giovane Super Sayan si alzò lentamente, dolorante, notando che riusciva a malapena a muovere il braccio e la gamba sinistra. Ma teneva gli occhi su Cell, mentre si rialzava.

"Abbiamo giocato abbastanza, ho intenzione di finirla ora" disse Cell, assumendo la posizione per la Kamehameha.

Son Gohan era incredulo. Piccolo, terrorizzato da quello che stava succedendo, chiese a Crilin se era rimasto qualche senzu. Purtroppo, li avevano utilizzati tutti dopo lo scontro con i Cell juniors. Il Namecciano trasalì. Gohan avrebbe dovuto aver a che fare da solo con questo Cell, nella forma super-perfetta...

"E' arrivato il momento" continuò Cell. "Morirai col tuo pianeta!".

L'aura di Cell aumentò. Era ancora più impressionante di prima. Dietro Gohan, Vegeta cominciò a strisciare via.

"Che vergogna! Sono diventato solo un peso per te. Mi dispiace, Gohan".

Questo lo sorprese. Se Vegeta gli aveva chiesto scusa... ciò significava che credeva di non avere più alcuna possibilità. Piccolo gridò furioso, sentendosi impotente.

"Allora?" disse Cell, fiero di sé stesso. "Ho un potere capace di distruggere non solo la Terra, ma l'intero sistema solare! Avanti Gohan, mostrami la tua forza!".

Gohan sembrava ammettere la sconfitta, certo che il suo nemico l'avrebbe finito stavolta, quando Cell lo notò parlare con sé stesso. Dopo qualche secondo, si accorse che il ragazzo aveva trovato un po' di determinazione. Mise a fuoco il suo ki, lanciando la sua Kamehameha con una sola mano.

"Muori!" urlò Cell, scagliando il suo attacco verso Gohan.

Le due onde Kamehameha si scontrarono, formando una gigantesca sfera di luce che fece tremare la terra... entrambi gli attacchi erano, inizialmente, di pari forza. Ma, a poco a poco, il giovane Super Sayan si stava indebolendo.

"Cell sta avendo il sopravvento!" gridò Piccolo. "Dannazione!".

"E' finita per te!" urlò Cell. "Ti distruggerò!".

Attraverso Re Kaioh, il padre di Gohan cercò di sostenerlo, sperando di dargli la forza e il coraggio necessari per sconfiggere Cell, ma il ragazzo cadde in ginocchio.

"Non posso... andare oltre... papà, mi spiace... non posso farlo, è troppo per me".

"No, Gohan!" esclamò il padre. "Puoi farlo! Puoi sconfiggerlo! Devi credere in te stesso e tirare fuori tutto il tuo potere!".

Ma Gohan era esausto e non riusciva a mantenere neanche lo stato di Super Sayan 2.

Cell gridò un'ultima volta, trionfalmente.

"Addio Gohan! Lascia a tuo padre i miei saluti!".

Davanti agli occhi dei suoi amici, Gohan fu spazzato via dalla potenza della Kamehameha di Cell, che lo uccise, prima di disintegrarlo.

Quando l'attacco si sbiadì, la polvere si disperse nell'aria. Non era rimasto nulla del corpo di Gohan. Cell aveva vinto il Cell Game, che egli stesso aveva indetto. La creatura verde osservava il cratere lasciato dal suo attacco con orgoglio. Il suo avversario era sparito, ed ora nessuno poteva opporsi, se non qualche essere umano e un Namecciano, ancora scioccati dall'aver perso tutto in una frazione di secondo. Ma certamente non costituivano una reale minaccia per lui.

Crilin cadde in ginocchio. Vicino a lui, Tenshinan e Yamcha, restarono a malapena in piedi. Piccolo aveva perso la persona che contava di più per lui. Si sentiva sconvolto. Sapeva che stava per scomparire anche lui. Colui che una volta aveva protetto il pianeta con Dio... e Dende? Era appena stato nominato Dio della Terra ... pochi giorni fa.

E Gohan? Suo padre aveva creduto ciecamente in lui, e questo era stato il risultato! Che sciocchi! Avevano portato un bambino ad essere ucciso!

"E' finita" disse, con gli occhi spalancati dall'orrore.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu