DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris & Arctika

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix, PGV 2

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 4 giorni, 15 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143144145
Parte 30 :146147148149150
[Chapter Cover]
Parte 3, Capitolo 11.

PARTE TRE - BU E UB SI FANNO ONORE!

Capitolo 11

"Buu! Buu!" gridò il Majin dell'Universo 11 con la sua voce stridula, infastidendo le orecchie di Darbula.

"Vai, mio Majin! Mostrati degno delle mie aspettative! Se vinci, ti darò tante caramelle!" urlò a squarciagola Babidy.

"Yay!" esclamò Bu, estremamente entusiasta alla prospettiva di tale compenso.

Dietro Babidy, Darbula, il Signore degli Inferi, brontolò... aveva trovato quella ricompensa estremamente infantile. Molto spesso, Majin Bu agiva come un completo idiota. E Babidy stava avendo fin troppo tocco, rivolgendosi a Bu...

Ballando con leggerezza, saltellando da un piede all'altro, Majin Bu si lanciò improvvisamente, con le braccia tese in avanti, urlando il suo nome.

"Buuuu!".

Sul ring, Bujin aveva già preso la sua posizione da combattimento. Sorrise, aspettando il suo avversario. Per lui, non c'era dubbio che stava per vincere. Dopotutto, era uno dei più noti Mercenari Galattici. Era passato molto tempo da quando aveva subito una sconfitta.

E poi, perdere non avrebbe di certo reso gentile il suo capo, Bojack. Poteva essere cacciato dal team! Ah, che nostalgia, gli ricordava il giorno in cui Bido... BAM!

Bujin non aveva visto quasi nulla. Il suo avversario aveva toccato il terreno, colpendolo immediatamente, senza preavviso. Gli aveva mollato un buon gancio destro al centro della mandibola.

Immediatamente, lo scagnozzo di Bojack si portò la mano alla guancia sinistra. Era già incredibilmente gonfia. "AH! Bastardo! Mi ha attaccato senza preavviso!" pensò tra sé, mentre sentiva il sangue colare dalla narice sinistra.

"Ora il mio naso sanguina anche! Adesso vedrà!".

Agitando le braccia e le mani davanti ad un perplesso Majin che era rimasto immobile, Bujin dell'Universo 6 gridò "Potere dell'Illusione!".

Il suo potere si diffuse nell'intero stadio... tutti gli esseri presenti nel perimetro, videro la stessa illusione. Strani orologi roteavano intorno al ring, che era diventato una sfera luminosa che cambiava colore ogni quattro secondi.

Nello spazio dell'Universo 6, Zangya, la donna del gruppo, commentò "Bene, bene. Ha migliorato la sua tecnica? Da quando?".

"Non male" disse il pirata dello spazio "Questa tecnica destabilizza rapidamente menti deboli e rafforza la sua telecinesi. Quel Majin Bu sembra un bambino ripieno di marshmallows. Anche il colore è lo stesso! Non durerà a lungo".

Bujin poggiò le mani sul terreno, che aveva iniziato a sgretolarsi, facendo levitare grossi pezzi di roccia nell'aria tra lui e Bu, che osservava ciò con occhio divertito.

"Ooh! Magia!" disse con un sorriso sul volto.

"Hmph, non sorriderai a lungo" pensò Bujin.

Usò la sua telecinesi per lanciare i dieci blocchi metallici colorati verso Bu. Nonostante la velocità sconcertante di quei proiettile, il Majin li evitò facilmente con degli "Oh, oh" divertiti. Quando un pezzo più grande stava per colpirlo, Bu gli saltò sopra, quasi come per giocare a cavallo...

"INCREDIBILE!" esclamò uno dei 12 annunciatori in uno dei due microfoni "Majin Bu sta provocando l'avversario giocando con i suoi attacchi!".

"Prendi questo!" gridò Bujin concentrando il suo potere.

I proiettili si raggrupparono improvvisamente, colpendo il Majin allo stomaco facendolo volare a terra. Purtroppo per Bujin, l'attacco non aveva causato danni al suo avversario. Peggio, il Majin continuava a giocare! Bu utilizzò la tecnica del "Buku Jutsu" per volare intorno al ring rapidamente e colpire Bujin dietro la testa, sul lato destro. L'avversario di Bu si rialzò in fretta, con le lacrime agli occhi a causa dell'immenso dolore, mentre la sua narice sinistra riprendeva a sanguinare. Majin Bu sorrise, divertito dal dolore di Bujin.

"Non è ancora finita!" gridò Bujin, mentre tentava di utilizzare ancora una volta la telecinesi.

"Tutto qui?" sospirò Majin Bu, deluso e non più divertito. "Anch'io posso fare la magia, guarda!".

Sorridendo ancora una volta, Bu spostò la sua antenna, il cui fine si illuminò di una luce rosa per un momento. Improvvisamente, l'illusione di Bujin si trasformò. Il ring divenne una palla di cioccolato, gli orologi delle frittelle di zucchero e i proiettili lanciati da Bujin si tramutarono in muffin, ciambelle, lecca-lecca e gelati.

"Hmm yummy" disse la creatura di Babidy.

Nello spazio dell'Universo 18, Goku non poteva fare a meno di commentare "Questo mi fa venire quasi fame!".

Bujin restò a bocca aperta per lo stupore. Questo non piacque a Bu, che si precipitò verso di lui, mollandogli un forte gancio sinistro. Bujin, risvegliato dal colpo, si alzò ancora una volta, scoprendo anche la seconda guancia gonfia. Ora stava sanguinando da entrambe le narici. "Questo ragazzo è troppo veloce e troppo forte" pensò, arrabbiato.

Tentò ancora una volta di usare la sua telecinesi per spedire il suo avversario all'interno di un pasticcino al cioccolato e di un bignè alla crema.

Bu ingoiò il bignè e catturò il pasticcino tra le sue braccia, rispedendolo a Bujin con un grugnito. Bujin non riuscì ad evitare il pasticcino, che lo schiacciò. Si trovò disteso per terra, e non fu facile uscire dal gigantesco e pesante dolciume.

Quando vi riuscì, si rese conto che era la quarta volta che era stato mandato al tappeto. Ancora in ginocchio e senza fiato, sentiva crescere la rabbia in lui. Bojack e Zangya non l'avevano mai visto così malridotto... l'illusione di Bu si sbiadì e lo stadio tornò visibile.

"Questo Bujin è nulla in confronto a Bu" dichiarò Vegeta, che aveva ormai perso interesse per la lotta.

"Si, non è una sorpresa" specificò il suo rivale Goku, i cui occhi erano fissi sul ring sopra la sua testa.

"Ha ancora una tecnica. Quando la utilizzò su di me, ero paralizzato e persi il controllo del mio Ki... non potevo trasformarmi in Super Sayan... forse potrebbe funzionare anche su Bu" disse Gohan, prima di ricordarsi che una volta diventato Super Sayan 2 aveva spezzato la tecnica con facilità.

Dall'Universo 11, Babidy si era stancato dei giochi. "Majin Bu!" gridò il vecchio, con voce fragile e graffiante. "Sbrigati a finirlo!"

Ma il Majin non si mosse. Aveva voglia di divertirsi ancora un po'.

Alzandosi in piedi, Bujin aveva recuperato leggermente la calma. Pensò "Questo Majin Bu ... è troppo forte ... e molto veloce, troppo ... dovrò usare la mia tecnica più potente".

"Fili energetici" gridò, tendendo le braccia di fronte a lui.

Immediatamente, delle quasi invisibili linee d'energia uscirono dalle dita di Bujin, facendo strani suoni e circondando Majin Bu. Se Bu si fosse mosso, le linee si sarebbero strette intorno a lui, impedendogli il movimento. Ma lui non sembrava infastidito...

Nel corso degli ultimi decenni, Bujin aveva migliorato questa tecnica. In un primo momento, essa bloccava soltanto i movimenti del nemico, poi si era evoluta per bloccare il Ki del suo prigioniero. Questo potere era stato molto efficace su diverse persone. In conclusione, Bujin, paralizzando il suo avversario, forniva ai suoi compagni la possibilità di dare il colpo di grazia al nemico.

Tuttavia, questa volta, Bujin doveva sconfiggere il suo avversario da solo. Utilizzò la tecnica per percepire la piena potenza del suo avversario... e rimase paralizzato dalla paura.

"Questo ragazzo, ha una grandissima quantità di Ki! E' impossibile! Supera facilmente il Ki del capo Bojack! Per fortuna, ho sviluppato la mia tecnica per fare in modo che funzioni su chiunque!" sogghignò Bujin.

"Ora morirai! Questa tecnica può tagliare anche il Katchin, il metallo più duro dell'universo!" gridò al suo avversario che era ancora paralizzato. "MASSIMA POTENZA!" disse infine, concentrando la forza della sua tecnica.

Le linee si strinsero, chiudendosi con incredibile forza. Bu stesso, fu sorpreso: era appena stato diviso in quindici pezzi! Il suo padrone Babidy rimase scioccato e senza fiato. Anche se conosceva la capacità rigenerativa di Majin Bu, non gli piaceva vedere la sua 'creatura' sottoposta a queste cose. Accanto a lui, Darbula sorrise. A lui non dispiaceva se Majin Bu fosse stato sconfitto in quel modo. Ma sapeva che sarebbe sopravvissuto. Nel frattempo, nell'Universo 18, Gohan immaginò di restare vittima di questa tecnica, quando aveva affrontato Bujin tempo fa... non avrebbe avuto speranze.

"Aha!" gridò Bujin, mentre il sangue continuava a fluire dal naso "Ho vinto! La mia tecnica è ultimata!".

Improvvisamente, quasi con la stessa rapidità con cui erano stati tagliati, i pezzi di Majin Bu si raggrupparono e si raccolsero, e il suo corpo rosa riapparve in buona salute, col volto di un bambino sorridente.

Bujin era senza parole. Bu aspettava una risposta, ma non ci fu. Cercò Babidy con lo sguardo nel suo mondo, che gli diede il segnale. Bu si precipitò verso Bujin, che non si mosse. Dopotutto, aveva giocato la sua ultima carta...

Ma un grido di Zangya lo risvegliò in tempo. Bu sembrava attaccare verso destra, con un pugno. Bujin tentò di proteggersi mettendo le mani davanti a sé. Ma il colpo arrivò da sinistra e lo colpì in pieno volto. Un secondo colpo impattò con la pancia, non appena Bujin indietreggiò sotto l'effetto del primo colpo. Non aveva tempo per contrastare gli attacchi e fu colpito ancora sulla destra, senza vedere nulla... Bujin cadde poco dopo sulla schiena, in stato di incoscienza.

Bu celebrò la sua vittoria poggiando un piede sul petto di Bujin, ed alzando un braccio col pugno chiuso. Il pubblico applaudiva, e gli annunciatori dichiararono Bu vincitore.

"Darbula" disse il mago Babidy sorridendo "Puoi chiedere ai nostri ospitanti se possiamo avere qualche caramella per il nostro Majin Bu?"

"Tss... al vostro servizio..." disse il demone con riluttanza. Egli pensò "Come fa ad essere così stupido! Questa vasca di lardo può ottenere le sue stupide ricompense col solo pensiero!".

Mentre Darbula si apprestava ad entrare nell'appartamento dell'Universo 11 per cercare un organizzatore, l'Universo 18 discusse sulla forza di Bu. "Sembra proprio forte come quando l'ho affrontato trasformato in Super Sayan 3" disse Goku con un sorriso "Sembra promettente".

"E' una vergogna" si lamentò Ub "Pensavo di vedere la potenza di colui da cui mi sono reincarnato, ma questo combattimento non ha dimostrato molto...".

"Oh, si" rispose Goku "E' vero che Bu del nostro universo non ha mai combattuto con tanta passione come quando era malvagio ... quindi credo che il suo prossimo avversario sarà... Kaioshin del Sud?".

"Il supremo Kaioshin che conosciamo ci disse che il Kaioshin del Sud era il più potente di tutti gli dei Kaio. Se non ricordo male..." disse Gohan, con le braccia incrociate "..fu ucciso da Kid Bu ...".

"Quindi potrebbe essere una bella lotta nel secondo turno" disse Goku, rivolgendosi al suo allievo. "Ub, credo che assisterai al vero potere di Bu a quel punto".

"Così, da allora io avrò combattuto una volta ... mi chiedo chi sarà il mio avversario ..."

"Hmm... una lotta con Darbula non sarebbe male. Tu sei di certo più forte di lui in ogni caso" disse Goku cercando lo spazio dell'Universo 11 con i suoi amici.

Bu era appena tornato nel suo spazio per reclamare il suo premio di caramelle (che Darbula portava tra le sue braccia). Guardando all'Universo 11, l'Universo 18 notò finalmente qualcuno nell'Universo 12. Era un uomo giovane appena uscito dal suo spazio privato. Aveva i capelli lunghi, viola, quasi sulle spalle, e portava una spada sulla schiena che gli dava un aspetto da guerriero carismatico. Ma i suoi occhi si fecero duri non appena vide lo spazio dell'Universo 11. Mentre Majin Bu sembrava un bambino un po' sciocco, il giovane guerriero con la giacca blu diffidava di lui con estrema cautela.

"Hey! E' Trunks!" urlò Gohan.

"Huh? Mi stanno chiamando?" chiese il Trunks dell'Universo 18.

"Non tu" disse Vegeta "Quello dell'Universo 12".

Vegeta era stato il primo a notare il Trunks venuto dal futuro per prevenire gli attacchi di C-17 e C-18. Ma non disse nulla.

"Vado a parlare con lui" disse Gohan, che si era già avviato, stavolta da solo.

Goku ed Ub erano rimasti nel loro spazio, così come Vegeta, che però teneva d'occhio l'Universo 12.

Mentre Gohan camminava tranquillamente verso Trunks, Bojack e Zangya dall'Universo 6 parlarono di Bujin, che era appena ritornato da un guaritore Namecciano.

"Ha perso, che idiota" disse la donna blu, dai capelli arancioni.

"Il suo avversario è dotato di una strana capacità di rigenerazione. Bujin non aveva alcuna possibilità" disse Bojack con calma, che non voleva ripetere lo stesso errore fatto uccidendo Bido per la sua incompetenza...

"Se fossi stato tu a combatterlo, avresti vinto?" chiese Zangya.

"Chi lo sa" disse semplicemente il mercenario spaziale "Vorrei semplicemente polverizzarlo. Dubito che sarà in grado di rigenerarsi, una volta diviso in miliardi di pezzi" si vantò Bojack con un sorriso, prima di schiamazzare ad alta voce.

"Questo Bujin è più forte di quello con cui abbiamo combattuto, ma Bu lo ha sconfitto così facilmente" pensò il Trunks dell'Universo 12. Egli aveva infatti combattuto una volta con la banda di Bojack, con Gohan e gli altri...

"Sei il Trunks venuto dal futuro?" chiese una voce che lui riconobbe dietro di lui.

"Oh! Son Gohan! Ma ... perché me lo chiedi un'altra volta?".

"Così mi riconosci, ma... non hai viaggiato indietro nel tempo?" chiese ancora Gohan, cominciando a pensare che questo non fosse il Trunks che egli conosceva.

"Beh, si, ma me lo hai già chiesto...".

"Uh...".

Gohan e Trunks restarono perplessi per qualche secondo. Trunks notò la presenza di suo padre nell'Universo 18 e non lontano da lui, vide Videl... che era presente anche nell'Universo 16 ... e c'era anche un altro Gohan! Trunks capì subito.

"Oh, ho capito" disse a un tratto "Tu non sei dell'Universo 16?".

"Oh no, io sono del 18" disse Gohan, con lo sguardo rivolto all'Universo 16, che l'aveva affascinato fin da quando erano arrivati. "Suppongo" continuò il mezzo-Sayan "che era l'altro me ad aver parlato con te, giusto?".

"Infatti, è stato poche ora fa".

"Quindi eviterò di porre le stesse domande" disse Gohan con una mano dietro la testa, un po' imbarazzato.

"Non mi da fastidio, lo sai. E per risponderti, sì, vengo dal futuro. Abbiamo anche combattuto Cell insieme, e tu hai vinto. Sei cresciuto in modo molto diverso dal Gohan adulto che fu il mio mentore".

"Ci incontriamo di nuovo, ma questa volta sono io il più anziano ... e immagino che il mondo in cui viviamo dia la forma alla nostra personalità" disse Gohan, cercando di spiegare la differenza tra lui e la sua controparte del futuro che Trunks aveva conosciuto. "Se non ricordo male" continuò "è successo tutto circa trent'anni fa! Dovrebbe essere molto meno per te giusto?".

"Circa dieci anni, sì. Sono contento che mio padre stia bene nel tuo universo. Nel sedicesimo è scomparso, da quello che ho capito".

"Hm ... quindi c'è davvero qualcosa di diverso che quell'universo ha fatto rispetto a noi ... Universo 16 ..." Gohan era pensieroso. "Allora, tu non ne sai di più?".

"Non proprio ... conosco solo Piccolo, te e me stesso ... ".

"Vedo ... non è facile integrarsi con un gruppo di persone che non si conoscono bene ... nell'Universo 13, ci sono tre Sayan con tuo padre".

"Li avevo già notati in precedenza. Non sono andato a parlare con lui... non mi ha ispirato tanto quanto il vostro Vegeta. Sembrava ancora più freddo di lui quando l'ho incontrato la prima volta, dieci anni fa. In passato... voglio dire ... um...".

"Trent'anni fa" completò Gohan sorridendo "Questi viaggi nel tempo possono rendere la storia caotica delle volte... è difficile tornare indietro...".

"Il peggior momento è stato sicuramente quello con Cell... non sono ancora sicuro di comprendere la sua storia... soprattutto quando ha detto di avermi ucciso per prendere la mia macchina del tempo e tornare indietro nel passato...".

"Puoi sempre chiedere ... ti lascio in pace. Ma ti do un consiglio: sono andato a parlare con lui solo ora e... non posso essere certo di ciò che dice".

"Cell è una creatura intelligente" assicurò Trunks "se crede di non avere alcun'interesse nel dirci la verità ... non ce la dirà...".

"Quello che è certo è che ha battuto tutti noi...".

"E lo stesso vale per gli androidi dell'Universo 14. In quest'universo li ho eliminati prima di tornare nel passato... oppure sono stati eliminati nel passato ed io non sono mai tornato ... o qualcosa del genere...".

"Ci sono molte possibilità" tagliò corto Gohan che già sapeva cosa avrebbe detto Trunks. "In realtà ... dovremmo essere tutti morti in questo mondo, ciò avrebbe consentito a C-17 e C-18 di ottenere il dominio".

"Spero che mia madre stia bene, almeno..." Trunks era a disagio.

"Non preoccuparti. Lei è una combattente. Sono sicuro che è sopravvissuta. Sarà sopravvissuta bene con tuo padre!" disse Gohan come per scherzare.

"Si, è vero" disse Trunks con una piccola risata anch'egli "Almeno è diventato buono grazie a lei... a differenza del 'Principe Vegeta' dell'Universo 13. Mi chiedo quale sarebbe stata la sua reazione se mia madre fosse venuta a vedere il torneo..."

"Non era interessata a noi" disse Gohan.

"Lo so. Era lo stesso con me. Aveva un sacco di lavoro importante da svolgere. La Capsule Corp. è tornata in servizio meglio di prima!".

"Oh, giusto! Così la ricostruzione del tuo mondo sta andando bene, allora?".

"Si ... oh, anch'io avrei qualcuno da presentarvi. Lui è ancora dentro, ma a breve si unirà a me...".

"Oh? Un figlio, forse?" chiese Gohan, sorridendo.

"Oh, uh..." arrossì Trunks "Potrei avere una ragazza fissa, ma non un bambino...".

"Arriverà!" assicurò Gohan che vedeva Trunks ancora come il suo ex mentore. "Ti confesso che per me è stato ancora più veloce di quanto avessi pensato".

"Hai dei bambini?".

"Una figlia, Pan. Te la presento, se vuoi"

"Sarebbe un onore, Gohan".

"Tornerò con lei" disse Gohan.

"Aspetta ... sul serio ... cosa ne pensi di questo torneo?" chiese Trunks.

"Non lo so ... e tu?".

"Ho avuto problemi nel confidarmi pienamente coi Varga... ma quando mi hanno raccontato di universi alternativi, ho subito pensato di ritrovare mio padre e tutti gli altri. E' stato bello essere venuto qui!".

"Si, è proprio vero! Si tratta di un'occasione unica e di fatto ... C-16!" Gohan osservò l'androide.

Il robot di grandi dimensioni, completamente artificiale, con i capelli arancioni (con lo stesso stile di Ub), con indosso un'armatura verde col simbolo della Capsule Corp., era uscito dallo spazio interno, unendosi a Gohan e Trunks con molta calma. Gohan era rimasto sorpreso nel vederlo apparire così.

"Ah, sei qui" disse Trunks, voltandosi verso l'androide. "L'ho trovato tra le macerie del laboratorio del Dr. Gero" disse a Gohan "La mamma lo aveva ricostruito, e ora C-16 è una delle pietre miliari nella ricostruzione del nuovo mondo".

"C-16!" ripeté Gohan, quando il robot fu di fronte a lui "Tu hai salvato il nostro mondo, sai... è grazie a te se abbiamo battuto Cell. Sono davvero felice di vederti!".

"Trunks me l'ha detto" rispose l'androide, con una voce piuttosto grave. "Siamo entrambi disposti a proteggere la natura. Così sto aiutando a ricostruire il mondo come posso".

"E quindi stai partecipando al torneo?".

Un sorriso di grandi dimensioni illuminò il volto del robot. "Sì, in un primo momento non volevo, ma... quando ho sentito della presenza di Son Goku, ho cambiato idea. Sembra che qui ve ne siano diversi. Vorrei ucciderne almeno uno".

"Uh ... beh, mia moglie sembra annoiata da sola" disse Gohan, accorgendosi che Videl era seduta da sola su una panchina. "Vado. Tornerò più tardi con Pan, Trunks. Buona fortuna!".

Trunks e C-16 guardarono Gohan scavalcare il muro per sfuggire alla morbosa discussione, dirigendosi verso la moglie... C-16 colse l'occasione per chiedere a Trunks "Credi che il mio senso dell'umorismo non sia stato accolto?".

Accanto al perplesso androide, Trunks sorrise.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu