DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 5 ore, 51 min

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129
[Chapter Cover]
Parte 8, Capitolo 36.

PARTE OTTO - IL PRIMO INCONTRO CON IL SAIYAN LEGGENDARIO!

Capitolo 36

Nella loro posizione all'interno dello spazio dell'Universo 17, Cell e uno dei suoi figli, grazie al loro eccezionale udito, furono sorpresi da quanto i rumori dell'Universo 18 sovrastassero quelli dell'Universo 16.

Cell guardava con disgusto la voracità di quei Sayan.

Mentre Goku dell'Universo 18 mangiava a dismisura, Vegeth mangiava molto di più. In realtà, Vegeth mangiava più di Goku e Vegeta messi assieme! Gohan e Videl dell'Universo 18, tuttavia, mangiavano molto di più dei loro omologhi. E ciò era comprensibile, visto che le loro controparti avevano visto la loro figlia morire per mano di Bojack.

Pan era seduta accanto ad Ub, e stava combattendo con lui per un ultimo pezzo di carne. Nel mezzo della sua epica battaglia per quell'ultimo pezzo, offrì un rapido sorriso ai suoi genitori, per poi orientarsi nuovamente verso la sua sfida.

La felicità della loro figlia faceva riflettere Gohan e Videl sull'orribile destino che aveva colpito l'altra Pan. Anche se non erano i genitori della Pan dell'Universo 16, la loro cura e comprensione era sincera.

"Lo immagini, Gohan? Se le cose fossero state diverse, nostra figlia avrebbe potuto affrontare quel mostro" disse Videl.

"Non credo che l'avrei lasciata andare sul ring" disse Gohan, cercando di rassicurarla. "Credo che il mio omologo l'avesse lasciata combattere perché aveva raggiunto lo stadio di Super Sayan. Tuttavia, se Bojack avesse afferrato il collo di nostra figlia, io sarei intervenuto".

Videl vide un certo bagliore negli occhi del marito, che rifletteva frustrazione e tristezza.

Si chiedeva come un'altra versione di suo marito, simile a lui per molti versi, avesse lasciato accadere ciò senza alcun intervento. Per un breve tempo, si chiese anche se il Gohan dell'Universo 16 fosse rammaricato per quanto accaduto.

No, era certa che fosse rammaricato. E Gohan sapeva che l'umore della sua controparte sarebbe peggiorato col passare del tempo.

A causa di tutto ciò, il Sayan si chiedeva, dall'inizio del pasto, se doveva lasciare che Pan si ritirasse da questo torneo dei Multiversi, come aveva in precedenza detto di voler fare, o se doveva incoraggiarla a continuare, con prudenza.

Suo nonno era stato molto esplicito sul fatto che non volesse che Pan lasciasse il torneo così presto. Mentre Goku mangiava energicamente, notò l'ansia di Gohan e Videl ed ebbe anche la sensazione che Pan, nonostante stesse giocando con Ub, fosse ancora molto nervosa.

"Allora, cos'hai deciso di fare Pan?" le chiese Goku, dopo aver terminato uno dei suoi innumerevoli piatti.

"Io... non lo so, nonno" disse Pan. "Ho un po' paura".

La bambina guardò in basso, come se questa rivelazione l'avesse fatta vergognare.

Ub mise la sua mano destra sulla spalla sinistra di Pan, e quando lei lo guardò, sorrise.

"Anch'io sono spaventato, Pan, ma non lascerò che ciò mi fermi" disse Ub "Mi rendo conto di quanto si può restare scioccati da alcuni combattimenti avvenuti. Anch'io sono sorpreso. Non c'è dubbio sul fatto che dobbiamo essere cauti, ma ho intenzione di fare del mio meglio per vincere ugualmente".

Ub voltò lo sguardo verso Goku, quasi a volere che il suo maestro condividesse i suoi sentimenti. Ub, dopotutto, aveva imparato molto dalla lotta contro Tidar.

Goku rispose rivolgendosi direttamente a Pan.

"Il tuo prossimo combattimento è contro l'altro me dell'Universo 13" disse Goku "Non hai mica intenzione di lasciare che vinca così facilmente, vero?".

"Io..." cominciò a dire, con esitazione.

"Hai sempre voluto combattere con me, quindi questa è la tua occasione!" disse Goku "Pensaci, Pan! Sarai in grado di combattere contro qualcuno che, fondamentalmente, è 'la versione idiota' di me!".

Pan, momentaneamente, sorrise al pensiero, anche se il suo sorriso svanì in fretta dopo un altro attento esame.

"Ma, sicuramente può trasformarsi in Super Sayan! Non potrei mai batterlo!" disse Pan.

Goku incrociò le braccia, tenendo conto della situazione e analizzando varie possibilità.

"Beh, Pan, anche tu hai le potenzialità per trasformarti!" disse Goku. "Nelle giuste condizioni, potrebbe succedere. In realtà, potresti anche diventare Super Sayan nello stesso modo in cui l'ha fatto tuo padre!".

Gohan ricordava molto bene le circostanze che avevano permesso che diventasse per la prima volta un Super Sayan. A differenza del padre, la cui trasformazione si era sbloccata sul campo di battaglia, innescata non solo dal senso del bisogno, ma come reazione allo stress psicologico derivante dalla morte di Crilin per mano di Freezer. La trasformazione in Super Sayan di Gohan era anch'essa derivante da uno stress psicologico.

Decenni fa, nella Stanza dello Spirito e del Tempo, quando Goku aveva deciso di allenare Gohan per prepararlo alla lotta contro Cell, Goku aveva detto a suo figlio di focalizzare la sua rabbia, ed applicare quell'emozione al suo potere. Aveva detto a Gohan di pensare a Cell, e a tutti gli orrori che aveva commesso, ma Gohan aveva poi ricordato a suo padre di non aver mai visto Cell.

Allora Goku gli disse di pensare agli orrori commessi da Freezer, ed attraverso questi ultimi pensieri, e grazie ad un ulteriore allenamento, Gohan riuscì a padroneggiare la forma base del Super Sayan.

Forse si sarebbe potuto allenare un po' con Pan fuori dall'arena, prima della lotta con Kakaroth.

"Il consiglio di Goku potrebbe essere molto utile" disse Videl a Gohan. "Parlane con Pan; penso che sarebbe un'ottima idea".

Gohan annuì, e si scambiò di posto con Videl, in modo da essere più vicino a sua figlia e poter parlare con lei. Voleva capire se, tramite la sua rabbia, fosse possibile che si trasformasse in Super Sayan.

Pan aveva ascoltato molte storie da Gohan riguardanti le sue esperienze, quelle di suo nonno e anche quelle di Vegeta. Tuttavia, sentiva di non comprendere pienamente quelle loro avventure, in quanto nata in un periodo di pace, proprio come suo zio Goten e Trunks nei primi sette anni della loro vita.

Tuttavia, ascoltando bene, si sentiva motivata. Se voleva combattere con onore contro Kakaroth, o addirittura vincere, doveva diventare Super Sayan! Sapeva di averne bisogno!

Mentre Gohan parlava con sua figlia, Goku continuò a mangiare il suo gigantesco pasto con gusto. In effetti, tutti gli altri avevano terminato di mangiare, ma Goku, fedele alle sue tradizioni, aveva ancora almeno altri 10 piatti da divorare.

Tuttavia, diverse priorità presero il posto nei pensieri di Ub. Alzò gli occhi di fronte a lui, e il suo sguardo incontro Bra. Era molto affascinato dalla sua bellezza, ma il suo comportamento e il suo disprezzo per la lotta, aveva fatto in modo che ci fosse sempre una certa distanza tra i due. Inoltre, era la figlia di Vegeta! Ub non aveva il coraggio di chiedergli di uscire insieme a lui, immaginando un'eventuale risposta di Vegeta. Inoltre, ciò di cui lei parlava non era di grande interesse per lui. Alla fine, l'allievo di Goku ritenne che fosse una storia di amore adolescenziale, senza grande importanza... o stava solo cercando delle scuse? In effetti, era abbastanza timido.

Eppure, c'era un'altra persona che lo incuriosiva. La Bra dell'Universo 16 era una ragazza molto diversa, pur avendo la stessa madre e lo stesso nome. Ub cominciò a guardare verso il gruppo dell'Universo 16, focalizzando in particolare la sua attenzione verso Bra. Si era trasformata in Super Sayan quando Pan era stata uccisa, e il suo livello di potenza sembrava abbastanza alto. Era ben oltre il livello della Bra del suo universo, e a lui piaceva molto. Pensò che sarebbe stato bello combattere contro di lei, ma loro erano in parti del tabellone diverse. Combattere contro di lei, avrebbe significato sconfiggere prima molti avversari, così come avrebbe dovuto fare anch'essa.

Avrebbe dovuto sconfiggere uno tra il Majin Bu dell'Universo 11 e il Kaioshin del Sud, per poi affrontare probabilmente Goku, il suo maestro! Tra i potenziali avversari che avrebbe potuto incontrare, ce n'erano molti che avevano delle capacità veramente enormi, tra cui il Vegeta del suo stesso universo, Trunks dell'Universo 12 o addirittura Cell!

Mentre Ub rifletteva, Goku aveva finalmente terminato il suo pasto! I Varga, poi, offrirono dei dessert prima del prossimo combattimento, che Goku non si aspettava! Subito dopo il dolce, l'annuncio dei Varga del combattimento tra Vegeth e Broly sorprese tutto l'Universo 18. Ma Broly e Vegeth non erano gli unici combattenti a cui Goku era interessato. Era programmato che sfidasse C-17, e lui era estremamente ansioso di farlo. Quando Trunks dell'Universo 12, molti anni fa, era giunto nell'Universo 18 per avvertire Goku del pericolo incombente dei cyborg, Goku era rimasto entusiasta dalla possibilità di affrontarli, nonostante Trunks lo avesse avvisato del loro potere di gran lunga superiore. Tuttavia, quando il Sayan venuto dal futuro gli aveva comunicato che il suo omologo dell'Universo 12 era morto di una malattia cardiaca, non avendo la possibilità di combattere coi cyborg, Goku si era sentito frustrato, sapendo che il sé stesso di quell'universo non aveva potuto prender parte a una guerra che avrebbe desiderato fare.

Dopo una serie di eventi, che avevano portato Cell a raggiungere la sua forma perfetta, e Gohan a sconfiggerlo, Goku non aveva mai effettivamente incrociato C-17, anche se questa volta avrebbe combattuto con la sua controparte dell'Universo 14, faccia a faccia! Anche se la differenza nelle loro capacità era ormai incolmabile, Goku sapeva che si sarebbe divertito.

Poi, nel terzo turno avrebbe sfidato Nappa o Freezer, due avversari che aveva sconfitto in precedenza, e che non vedeva l'ora di battere nuovamente!

E, al quarto turno, sperava di poter sfoderare tutta la sua potenza senza restrizioni o limitazioni. Sì, la prospettiva di poter combattere con Ub era eccezionale per Goku, che era ansioso di utilizzare le sue massime capacità in battaglia.

Poi, arrivò il dessert! Mentre Goku si stava preparando ad addentare una nuova serie di prodotti alimentari, Trunks dell'Universo 12 si avvicinò al loro gruppo. Voleva mangiare con loro e parlare delle avventure che aveva avuto, per vedere come erano progrediti nella loro vita. Parlare di sé con loro, era qualcosa che a sua madre avrebbe fatto molto piacere; sapere che lo avevano accolto tutti con il cuore al loro tavolo, offrendogli anche un posto a sedere, era ancora meglio.

Videl lasciò la sua postazione, in modo che Trunks potesse sedersi tra Gohan e Goku, di fronte a Vegeta. Videl si sedette al posto di Pan, facendola sedere sul suo grembo. Parlarono del mondo di Trunks, ascoltando sinceramente la ricostruzione della sua civiltà, felici anche del fatto che C-16 era stata un'importante risorsa in merito. Trunks parlò di come aveva trovato C-16 nel laboratorio del Dottor Gero, riparandolo poi con Bulma, facendo ricordare a Gohan del C-16 del loro universo.

A Gohan sarebbe piaciuto parlare con Trunks circa Majin Bu e Babidy, specialmente chiedendogli se mai il duo avesse minaccia la Terra nel suo universo. Tuttavia, sapeva che non mancava molto alla ripresa del torneo, e pensò che Trunks avesse una lunga storia da raccontare. Si astenne, quindi, dal porgli delle domande.

Trunks presto si rese conto, interagendo col gruppo, che suo padre dell'Universo 18 era entrato in possesso di una personalità notevolmente differente da quella che possedeva nelle battaglie contro i cyborg e Cell. Dopo aver lasciato l'Universo 18, dopo il Cell Game, Trunks aveva notato un leggero cambiamento in suo padre. Ma ora, la differenza era davvero inconfondibile. Tuttavia, mentre Trunks notava l'incredibile evoluzione di Vegeta durante la sua vita, in cuor suo non voleva in alcun modo astenersi dal dimostrare la sua reale potenza a suo padre. A differenza della lotta contro Cell in forma perfetta, Trunks voleva dimostrare al padre cosa era in grado di fare realmente, nel loro imminente incontro. Inoltre, era sicuro che Vegeta non voleva che Trunks si limitasse.

Trunks era anche incuriosito dalla presenza al torneo di Tapion. La sua spada sembrava essere di pregevole fattura, e Trunks era affascinato dalla possibilità di combattere con la spada di un guerriero con tanto onore. Era anche invidioso di Crilin, perché aveva la possibilità di sfidarlo nel turno successivo.

Parlando seriamente, Trunks volle anche discutere sulla questione di Broly. Tuttavia, prima che potesse fare riferimento a lui, il suo omologo dell'Universo 16 e Goten arrivarono alla barriera che separava l'Universo 17 dall'Universo 18.

Anche se erano ancora in piedi all'interno dello spazio dell'Universo 17, sembravano ignorare la presenza di Cell e di suo figlio, il cui sguardo rifletteva il suo disprezzo verso quell'improvvisa intrusione dei due Sayan.

Trunks e Goten concentrarono la loro attenzione sui loro amici dell'Universo 18, salutandoli con entusiasmo prima di chiedergli il permesso di entrare.

"Ehi, possiamo partecipare alla festa?" chiese Trunks dell'Universo 16.

"Un altro incontro del trio di Trunks! Sì, vieni dentro!" disse quello dell'Universo 18.

I due Sayan saltarono il muro, entrando nello spazio dell'Universo 18. Se fossero rimasti ancora per qualche secondo nello spazio di Cell, probabilmente quest'ultimo li avrebbe buttati lui stesso nell'altro spazio; ma la loro prontezza aveva evitato ciò.

Mentre Trunks dell'Universo 16 si avvicinava al gruppo, quello dell'Universo 12 rise tra sé. Non aveva mai immaginato di poter incontrare altre due versioni di sé stesso. Era vero che a causa delle sue avventure e dei suoi viaggi nel tempo, aveva già incontrato i due Trunks quando avevano poco meno che due anni, ma parlare tra loro, ora, era davvero incredibile. Naturalmente, questa era la seconda volta che i tre parlavano tra loro, ed era accaduto nello stesso spazio. Ma Trunks dell'Universo 12 trovava il tutto ancora piuttosto surreale.

"Allora, vi siete gustati il pranzo?" chiese il Goten dell'Universo 18.

"Non proprio" disse Goten dell'Universo 16. "Vegeth ha quasi mangiato tutto!".

"Abbiamo avuto qualcosa da mangiare, ma si può dire che siamo ancora affamati" disse il Trunks dell'Universo 16.

"Avete qualche avanzo?" chiese il Goten dell'Universo 16.

"E' rimasto solo un po' di dessert e nient'altro, mi dispiace" disse Goku. "Accidenti. Ha davvero mangiato quasi tutto?".

"Kakaroth, perché diavolo sei sorpreso?" chiese Vegeta.

"Beh, visto che lui è voi due messi assieme, mangia anche più di quanto immaginiate" disse il Trunks del 16. "Ha mangiato la stragrande maggioranza dei piatti serviti".

"In effetti, credo ci fosse un bel po' di cibo arrivato al nostro tavolo, ma non ce ne siamo nemmeno resi conto" disse Goten del 16.

"Il cibo del tavolo sembrava scomparire veramente in modo velocissimo" disse Trunks.

"Wow, non avevo idea che, una volta uniti, avremmo avuto tutto questo appetito!" disse Goku.

"In realtà, vorrei chiederti... sapresti dirmi qualcosa in più sulla fusione?" chiese il Trunks del 12.

Tutti i presenti, facenti parte degli Universi 16 e 18, si voltarono verso di lui. Non conosceva bene quel concetto, anche se col tempo aveva cominciato a sospettare che ci fosse un qualche strano collegamento tra Goku, Vegeta e Vegeth.

"Potremmo fare molto più di ciò che dici" disse il Goten del 18.

"Si, potremmo mostrartelo, se vuoi!" disse il Goten del 16.

Trunks dell'Universo 18 e Trunks dell'Universo 16 annuirono.

"Andiamo fuori dall'arena, così possiamo farlo" disse il Trunks del 18, alzandosi dal tavolo. "Vedrai che sorpresa!".

"Aspetta un attimo!" disse il Trunks del 16, portando l'attenzione sui dolci, decidendo poi di assaporarli in un secondo momento. "E... va bene. Sono pronto".

"Anch'io" disse il Goten del 16, che portava con sé diverse torte.

Trunks dell'Universo 12 si vide costretto a seguirli, anche se avrebbe preferito discutere sull'imminente minaccia di Broly.

Con i loro dolci, Trunks e Goten del 16 volarono verso l'alto, seguiti dai loro omologhi del 18.

Anche Trunks dell'Universo 12 se ne andò, con un veloce saluto a coloro che erano rimasti nell'Universo 18.

I 'cinque amici' una volta fuori dall'arena, volarono lontano, in modo da non essere visti da nessun'altro. Una volta allontanatisi, Goten e Trunks cominciarono a spiegare i principi della fusione al Trunks del 12.

"Mio padre, Goku, ci ha insegnato la fusione in modo da poter battere Majin Bu" disse il Goten del 18.

"Ti riferisci alla controparte del tuo universo del combattente dell'Universo 11?" chiese il Trunks del 12.

"All'inizio sì" disse il Trunks del 18. "Tuttavia, abbiamo dovuto combattere con una nuova versione di Bu, simile a quella dell'Universo 4".

"Il principio di fusione sta nel fatto che due combattenti uniscano le loro competenze e abilità, diventando un guerriero ancora più potente!" disse il Goten del 16. "Il risultato è davvero incredibile!".

"Mentre, però, i nostri padri hanno utilizzato degli orecchini magici per diventare Vegeth, noi ci siamo fusi molte volte con un metodo diverso..." disse il Trunks del 16. "...che ti mostreremo proprio adesso!".

"Yeah!" gridò il suo omologo del 18.

Improvvisamente, però, Goten del 18 si rese conto che sarebbe stato tatticamente inopportuno fondersi in quel momento.

"Aspetta!" disse con grande sorpresa degli altri. "A differenza di Vegeth la nostra fusione dura solo 30 minuti, e ce ne vogliono altri 30 prima di fondersi nuovamente. Avremo bisogno di tutto il tempo possibile, nel caso Broly si svegliasse e ci attaccasse! Mi dispiace, amico. Credo proprio che non potremo mostrati la fusione, ora".

"Ehi, non è un problema" disse il Trunks del 12. "Capisco".

"Mio padre si prenderà cura di Broly, non preoccuparti" disse il Trunks del 16, mentre quello dell'Universo 12 sembrava stupito dalla fiducia e dal coraggio delle sue affermazioni.

"Preferirei non rischiare" disse il Goten dell'Universo 18. "Tuttavia, possiamo mostrarti i movimenti!".

"Movimenti?" chiese il Trunks del 12.

"Sì! La nostra tecnica di fusione consiste in una danza!" disse il Trunks del 18.

"Una... danza?" chiese il Trunks del 12, con significativa incredulità.

"Sì, si chiama Fusion Dance!" disse il Trunks del 18.

"In un primo momento, dopo aver visto i movimenti, pensavamo si trattasse di una cosa stupida e che facesse schifo" disse il Goten del 18. "Dopo un po', però, abbiamo provato e si è rivelato davvero grandioso!".

Trunks e Goten del 18 cominciarono la Fusion Dance, a partire dalla posizione iniziale, muovendosi lentamente. Il tutto mentre Trunks li fissava con stupore.

"Mi state prendendo in giro?" disse Trunks dell'Universo 12. "E' una sorta di scherzo?" sperava che lo fosse, dopo aver visto quel balletto.

"Nulla di tutto questo, funziona davvero!" disse Trunks del 18.

"Accidenti, sono contento di aver evitato l'imbarazzo di ballare per diventare più forte" pensò Trunks, stupito che potesse esistere una tale tecnica, e che due versioni di sé stesso potessero aver accettato di eseguirla.

"Amico, dovresti assolutamente provare!" disse Trunks del 16.

"Si, prova con me!" disse Goten del 16.

Trunks dell'Universo 12 sorrise nervosamente, pensando a un modo per tirarsi fuori da quella scomoda situazione.

"Beh... uh... c'è C-16 che mi aspetta nell'arena, quindi è meglio che torni da lui!" disse Trunks mentre cercava di volare via dai suoi due omologhi e dai due Goten.

Tuttavia, i due Goten apparirono ben presto davanti a lui e, guardandosi indietro, vide anche le sue controparti.

Ogni Goten aveva un sorriso un po' ridicolo sul viso, e divenne chiaro a Trunks che i quattro non volevano lasciarlo andar via, a meno che non partecipasse ai festeggiamenti.

Dopo aver accettato di partecipare a quella sorta di farsa, diventò teso, con un senso di umiliazione, anche se per un momento ridacchiò vedendo il Trunks dell'Universo 16 mandar giù uno dei dolci che aveva portato con sé, in cinque morsi.

Trunks seguì per molti minuti i movimenti dei suoi omologhi e dei Goten, cercando di imparare quell'assurda danza; se i suoi amici non avessero insistito nel considerarla una vera e propria tecnica, sarebbe stato un semplice e ridicolo scherzo.

Quando smisero, Trunks del 12 si sentiva in vena di distruggere qualcosa. Anche se sapeva che si trattava di una risposta eccessivamente aggressiva, decise di colpire Freezer con un pugno in faccia, alla prossima occasione.

Mentre volavano nuovamente verso l'arena, il Trunks del 12 chiese agli altri quattro qualcosa di veramente importante.

"E' vero che tutti voi avete combattuto Broly".

"Bei tempi" disse il Goten del 16, con sarcasmo.

"Ti racconterò tutto" disse il Trunks del 18, prima di partire con la sua storia.

I cinque guerrieri fecero ben presto ritorno all'arena, prima che il prossimo match avesse inizio. Appena arrivati, un Varga chiese loro di tornare nei propri spazi, per l'inizio della seconda metà del primo turno.

Trunks del 12 salutò gli amici, anche se non vedeva l'ora di avere altre opportunità di parlare con loro, possibilmente senza alcun balletto.

Mentre volava verso il suo spazio, si accorse che i guerrieri dell'Universo 19 si erano riuniti in una preghiera, in commemorazione di Tidar, ucciso da Ub. I nano-guerrieri di Helior speravano che i Varga mantenessero la loro parola, e che Tidar tornasse in vita alla fine del torneo.

La perdita di Tidar era stata terribile, e non volevano perdere nuovi compagni nelle loro future lotte.

Nello spazio dell'Universo 20, Varga e Namecciani si stavano avvicinando al blocco di ghiaccio, che non si era sciolto molto da quando era arrivato. Uno dei Namecciani mise la mano destra sulla superficie del ghiaccio, e su richiesta di un Varga, iniziò a scongelare Broly...

Era una mossa rischiosa, anzi, terribile. Specialmente perché si rischiava la vita di molti partecipanti e spettatori; tutto perché il Leggendario Super Sayan potesse combattere.

Improvvisamente, la tensione crebbe nell'Universo 18. Quelli che tra loro avevano affrontato Broly, sembravano particolarmente in guardia, rimembrando, con grande chiarezza, gli orrori subiti durante i loro combattimenti contro di lui.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu