DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 5 giorni, 10 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139
[Chapter Cover]
Parte 9, Capitolo 41.

PARTE NOVE - LA TERRIBILE POTENZA DEL SUPER SAIYAN LEGGENDARIO!!

Capitolo 41

Broly sognava. Dal momento che aveva distrutto ogni cosa nel suo universo, se ne stava immobile nello spazio, congelato e condannato a vivere per sempre. Era miracolosamente sopravvissuto alla battaglia con Gohan e Vegeta, ed era tornato per vendicarsi... tutto per restare solo, nel vuoto universo. Diventava più forte ogni istante che passava. Nulla era cambiato, e nulla era ciò che lui conosceva. Il suo universo era vuoto come il suo cuore.

Broly sognava caos, distruzione e morte. Voleva disperatamente svegliarsi, distruggendo tutto ciò che lo circondava. Avrebbe voluto assaporare nuovamente le grida di terrore. Lentamente, quasi come se il suo sogno si stesse trasformando in realtà, cominciò a sentire qualcosa... un calore crescente. Quanto tempo era passato da quando aveva provato la benché minima sensazione di calore? Quella percezione lo confortò, destandolo delicatamente da quel sogno senza fine. Broly sentiva una nuova energia crescere, una nuova possibilità per vivere e distruggere. Si sentiva rinascere. Una volta che il calore lo ricoprì totalmente, la sua prigione di ghiaccio sparì, in modo da permettergli di seminare ancora stragi e distruzione...

Nello spazio dell'Universo 18, Goten e Trunks erano rimasti nell'arena, così come aveva fatto il Trunks dell'Universo 12. Goku e gli altri attendevano il risveglio di Broly, chiedendosi quali conseguenze sarebbero seguite alla resurrezione del Leggendario Super Sayan.

"Se il potere di Broly è cresciuto ancora, come in passato... neanche Vegeth sarà in grado di fermarlo" disse Goku, mentre osservava il cubo contenente Broly, circondato da Namecciani e Varga.

"Se è ancora vivo" aggiunse Vegeta.

Il Principe dei Sayan non credeva che il mostro fosse sopravvissuto... non che lui non avrebbe combattuto, se necessario, ma era un po' preoccupato per gli altri, che sarebbero stati facilmente macellati.

"Una volta che tutto il pubblico sarà morto, pensi che continueremo il torneo?" chiese Goku, come se non avesse alcun dubbio sulla vittoria di Broly.

"Anche i bambini moriranno" disse Vegeta in piedi, con le braccia incrociate. "Non sto scherzando" aggiunse, dopo aver notato le espressioni imbronciate di Trunks e Goten.

Era vero che erano considerati fastidiosi... ma loro ricordavano la sconfitta che avevano subito. Gli incubi erano durati così a lungo. Fin quando non erano cresciuti, imparando ad utilizzare la fusione... ma affrontare nuovamente Broly era più terrificante che combattere con Majin Bu.

"Bra, Pan, Videl ... e chi altro vuole, andate nella tribuna degli spettatori" consigliò Goku, puntando verso l'uscita.

"E' protetta da un campo anti-energetico" aggiunse Gohan. "Non vedrete molto da lassù, ma sarete al sicuro".

"Non potremo vedere nulla se non possiamo seguire le energie!" protestò Pan.

"Fine della storia!" disse Gohan senza muoversi.

Videl mise una mano sulla spalla della figlia, sperando che capisse che suo padre aveva ragione. Chinando la testa, la ragazza cominciò a seguire Bra verso l'uscita. Gohan rapidamente raggiunse Videl, porgendogli gli occhiali. Dopo un veloce abbraccio, ritornò tra il gruppo dei rimasti.

"Tu resti?" chiese Goku a Vegeta.

"Ti sembra che me ne stia andando?" rispose seccamente il suo amico e rivale.

Dietro di loro, Gohan e Piccolo restarono immobili. Quest'ultimo aveva lo sguardo presso l'Universo 16. A differenza loro, Trunks, Goten e Bra erano rimasti all'aperto.

Dalle gradinate, Ub notò che la Bra dell'Universo 16 non se ne era andata. Quest'ultima sentì uno sguardo su di lei e si voltò a guardare il giovane, che voltò le spalle, imbarazzato. In effetti, tra tutti quelli dell'Universo 16, solo Videl era andata in tribuna.

Nello spazio dell'Universo 13, i quattro Sayan parlavano tra loro.

"Finalmente vedremo questi due tizi misteriosi in azione" disse Radish.

"Sì, certo! Il ragazzo nel cubo di ghiaccio non si sveglierà!" rispose Nappa.

"Questo Vegeth sembra troppo fiducioso" disse Vegeta, anche non avendo reali prove a sostegno delle sue affermazioni.

"Ha uno sguardo folle, come se non ci fosse nulla di cui preoccuparsi" aggiunse Kakaroth, con le mani sui fianchi.

"Quelle ciocche di capelli sulla fronte sono orribili".

"E dietro! Che capelli ridicoli!".

"Sembra non valere niente".

"Niente di buono, in ogni caso" concluse Kakaroth, ponendo fine alla discussione.

Oltre agli Universi 16 e 18, e a Trunks dell'Universo 12, gli altri partecipanti non conoscevano Broly. Ignari del pericolo, tutti aspettavano il prossimo incontro. I partecipanti provenienti da 19 differenti universi, notarono che alcune persone si erano allontanate, non prestando però particolari attenzioni.

Alla loro destra, un Namecciano continuava a riscaldare la superficie del ghiaccio. Improvvisamente, si frantumò, con un'evidente crepa! Il Namecciano si ritrasse immediatamente, sorpreso, facendosi da parte per consentire a un Varga di determinare se all'interno il guerriero era ancora vivo o morto. Alzò la mano e chiuse gli occhi... sentiva qualcosa!

"Sento un battito! E' vivo!" disse, sorridendo alla consapevolezza che il guerriero avrebbe potuto combattere.

Non ebbe la possibilità di godere del suo successo. Nella frazione di secondo che seguì, il ghiaccio accanto a lui esplose. Una mano enorme sbucò fuori, afferrando il Varga per la gola, generando un unico e terrificante "Quack!" sotto l'orrore dei Namecciani e dei Varga intorno a lui.

Per due brevi secondi, il Varga restò imprigionato nella potente presa del mostro. Il pazzo assassino, con gli occhi bianchi come il ghiaccio, lo fissava mentre il blocco continuava a frantumarsi. Poteva aspettare un attimo per strangolare quel comune insetto, dopotutto.

"Si parte!" dichiarò Goku, con i muscoli in preparazione. Vegeta sciolse le braccia e strinse i pugni.

Broly si era risvegliato da pochi secondi ed era già morto qualcuno. O almeno gravemente ferito. Nessuno ebbe il tempo di controllare se la vittima respirasse ancora...

Broly gridò, alzando i pugni sopra la testa, mentre un alone verde lo ricopriva.

Nessuno aveva mai sentito un'energia così potente e così grande. L'aura si estendeva di almeno dieci metri in ogni direzione! Gli spettatori dietro di lui furono accecati, e i Varga e i Namecciani presenti nello spazio dell'Universo 20, volarono in ogni direzione. La polvere sollevata dalla sua aura, oscurava la vista della maggior parte dei partecipanti. Il ki di Broly aveva già cominciato a salire...

"Il suo potere è enorme!" gridò Goten dell'Universo 16.

"Anche dopo essersi risvegliato dal letargo!" aggiunse Piccolo, che riusciva a malapena a credere ai suoi occhi.

Era molto più potente del mostro apparso vent'anni prima sulla Terra.

Vegeth si limitò a sorridere. Era molto contento di assistere a una tale forza, era voglioso di misurarsi con il Super Sayan Leggendario. Tutto stava andando come aveva previsto...

Nello spazio dell'Universo 12, Trunks e C-16 erano sorpresi nel vedere un tale potere. Trunks aveva detto all'androide del mostro, di come l'aveva combattuto accanto a Goku e ai suoi amici sul pianeta Neo-Vegeta. Ma questo andava ben oltre i suoi ricordi e la sua immaginazione. Cell, nel suo spazio, si rese subito conto che si trattava di un Sayan insolito. Non lo riusciva a spiegare, ma sentiva improvvisamente un senso molto umano di paura correre lungo la schiena. Non aveva mai provato una tale sensazione, in quanto Gohan Super Sayan 2 l'aveva messo a terra con solo due pugni: uno allo stomaco e uno al mento. Nello spazio dell'Universo 8, Kiwi si chiedeva quanto fosse forte quel guerriero sconosciuto.

"Un'occasione perfetta per testare il mio scouter appena modificato, eh!" mormorò con un sorriso.

BOOM!

"Oh... cattiva idea". Lo scouter era esploso subito e lui, per fortuna, era illeso. I nano-guerrieri dell'Universo 19 si stavano chiedendo la stessa cosa. Ma i loro speciali scouter non riuscivano a dare loro una lettura precisa. Visualizzavano semplicemente un errore.

"Dannazione!" brontolò uno dei guerrieri.

"Hai ottenuto qualcosa, Eleim?" chiese uno dei suoi amici.

"Niente... solo un messaggio di errore, SW66H2G2! Merda!".

"Ho ottenuto lo stesso risultato. Penso che la nostra armatura sia subappaltata" scherzò Xeniloum.

"Non credo che i nostri scienziati di laboratorio sarebbero felici di sentirti parlare in questo modo! Hai salvato molte vite con la tua attrezzatura, credo" intervenne un terzo guerriero.

"Scusatemi, ma sono un po' nervoso di fronte ad un fenomeno così incredibile!".

Broly smise di ruggire e guardò da un lato. Dove c'erano un Varga e un Namecciano feriti.

"Dobbiamo fermarlo!" esclamò il piccolo Varga, sperando che qualcuno attivasse il dispositivo facendo sparire il mostro.

Broly sorrise, poi lanciò sfere d'energia che lo circondarono in ogni direzione. Esplodevano al minimo tocco col pavimento e con gli scudi che proteggevano gli spettatori. Gli attacchi sembravano del tutto casuali e volavano in tutte le direzioni.

La spazio dell'Universo 2 era pieno di esplosioni. Il più maturo di loro si rese improvvisamente conto del rischio che stavano affrontando. Quando una delle sfere d'energia esplose nelle vicinanze, tutti si ritirarono all'interno. Accanto a loro, nell'Universo 1, il Kaioshin del Sud deviava le sfere d'energia, essendo il più forte fisicamente.

Goku sapeva che Broly avrebbe attaccato immediatamente, così rimase indietro, lasciando che Gohan deviasse gli attacchi che arrivavano nel loro spazio. Vegeta rimase immobile. Mentre Gohan bloccava le esplosioni, vide il suo omologo dell'Universo 16. Era sorprendente, ma divertente allo stesso tempo. Si chiese brevemente come sarebbe stato interessante combattere contro un clone di sé stesso. Qualcuno che pensava al suo stesso modo.

Con la loro forza unita, forse potevano competere con Broly? Ma non era il momento adatto per provarlo. Vegeth l'avrebbe combattuto; almeno uno di loro pensava che avrebbe potuto farcela. L'altro esitava, sempre pronto ad aiutare, se necessario.

Tra loro, Cell restava immobile, mentre diverse sfere scoppiavano intorno a lui. Il suo Cell jr., però, sembrava molto attento ad evitare i colpi.

Nello spazio dell'Universo 6, Bojack era in piedi, senza muoversi, nonostante la sua apprensione. Le ragazze di quell'universo, si rifugiarono nell'ingresso, schivando colpi vaganti e maledicendo il guerriero dell'Universo 20.

Tra i pochi guerrieri senza paura, vi era anche il Namecciano dell'Universo 7. Uno degli attacchi di Broly, venne verso di lui, ma il gigante si limitò a sollevare una mano per prenderlo. A differenza delle altre sfere, non esplose al contatto, e il Namecciano la spedì sopra di lui, dove esplose senza arrecare alcun danno.

Due persone provenienti da due mondi diversi, ognuno brandendo una spada, si mossero quasi all'unisono. Mentre gli attacchi volavano verso di loro, estrassero le armi, affettando le sfere in due. Sia Tapion dell'Universo 3 che Trunks dell'Universo 12 si erano protetti davvero bene; ripetevano quelle sequenze difensive innumerevoli volte. Proprio accanto all'Universo 12, Kakaroth sorrise, calciando una sfera d'energia verso l'alto. Nell'Universo 9, Crilin si fece da scudo con il suo guscio, mentre gli altri schivavano facilmente le sfere. Poi si ritirarono dentro.

Mentre i potenti attacchi di Broly continuavano a cadere intorno allo stadio, molti arbitri furono colpiti ed uccisi all'istante. Altri fuggirono, per non ritornare mai più; questo torneo era diventato troppo pericoloso per i loro gusti!

Era troppo. Nella sala di controllo presero velocemente una decisione.

"E' completamente pazzo!" esclamò uno dei Varga. "Lo sto mandando indietro!".

Premette il pulsante rosso programmato per rispedire Broly nel suo universo... ma non funzionò. C'era un corto circuito da qualche parte... ma questa tecnologia era all'avanguardia, in grado di resistere a flussi di energia! Era la migliore tecnologia che ci fosse in giro! Anche dopo migliaia di anni di progresso, queste cose ancora non funzionavano come si deve...

Tutti erano ormai ben informati di Broly, il Leggendario Super Sayan che appare una volta ogni 1000 anni. Nessuno sapeva però, tranne forse Vegeth, che era causa di un altro combattente altrettanto pericoloso, che Broly era ancora lì. Aveva usato la magia per far andare in corto circuito il sistema.

"Ha ha. Sarebbe un peccato se questa lotta non potesse avere luogo..." pensò Bu dell'Universo 4. "... a causa di un uccellino preoccupato della sicurezza dell'arena".

Bu sorrise, aspettando gli eventi che sarebbero seguiti. Si chiese quale fosse stata la reazione di Vegeth e Broly. Soprattutto, voleva sapere chi era il più potente. Il Sayan nato dalla fusione o il guerriero che fa la sua comparsa ogni 1000 anni ... ?

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu