DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 6 giorni, 23 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143
[Chapter Cover]
Parte 6, Capitolo 26.

PARTE SEI - PRIMO SCONTRO MORTALE PER PAN!

Capitolo 26

Cell tornò nello spazio del suo universo, il 17. Poiché Darbula non era in grado di fare lo stesso, due Namecciani furono incaricati di riportarlo nel suo universo. Era ovviamente inconscio, e sanguinava copiosamente dal buco al centro del petto, ma era ancora in vita, tra lo stupore dei Namecciani. Lo portarono nello spazio dell'universo 11, poggiandolo ai piedi di Babidy e Majin Bu.

"Non preoccuparti" disse uno dei Namecciani "Adesso ti cureremo".

"Non così in fretta!" gridò Babidy, prima che i Namecciani potessero dar via alla guarigione. "Non ho ancora deciso se voglio che lo guariate!".

"Ma... sta morendo!" ansimò un Namecciano, stupito dal rifiuto di Babidy per il trattamento.

"Questa è la sua punizione per aver perso" continuò il mago "Non vogliamo la vostra guarigione, ci occuperemo noi stessi di questa situazione. Ora, se ci lasciaste...".

Il Namecciano lo guardò incredulo, insicuro se acconsentire o meno alle parole del mago. Ma alla fine, a malincuore, si voltò e uscì dallo spazio.

"Allora... sia..." sospirò Darbula.

"Mi chiedo quanto tempo sopravviverai senza cure!" strillò Babidy, con un ghigno sadico sul volto. Era eccitato da quel piccolo gioco, che gli stava facendo dimenticare l'umiliante sconfitta del suo subordinato.

Mentre gli Universi 16 e 18 stavano animatamente discutendo sui livelli di potenza dei combattenti precedenti, il commentatore annunciò negli altoparlanti "E' stata una lotta davvero incredibile! I prossimi sono Pan dell'Universo 16 e Bojack dell'Universo 6!".

"Bene, è il mio turno!" pensò Pan, eccitata dal fatto di aver finalmente la possibilità di combattere.

Guardò nell'Universo 18, e vide la sua controparte che stava vivendo un misto di felicità per lei, e di gelosia perché voleva combattere anch'essa!

"Buona fortuna!" urlò la Pan dell'Universo 18 con un sorriso sul volto.

"Grazie! Ci vediamo dopo che ho vinto!" gridò la Pan dell'Universo 16 con lo stesso sorriso.

Dopo aver ricevuto l'incoraggiamento dalla sua controparte dell'Universo 18, Pan si diresse dalla madre, che la baciò prima che si dirigesse verso il ring. Aveva un piede sul muro dello spazio, quando suo padre la fermò.

"Pan?".

"Sì, papà?".

Suo padre la prese per le spalle, osservandola negli occhi.

"Mia cara, conosco Bojack. E' molto forte, anche più di te" disse.

"Non voglio arrendermi!" esclamò la ragazza.

Sapeva chi era Bojack. Il padre gli aveva raccontato quella storia molte volte... ma si rifiutava di arrendersi senza combattere, sarebbe stato un vero peccato! Era certa che la sua amica dell'Universo 18 la pensasse allo stesso modo.

"Non ti sto chiedendo questo" rispose Gohan "... voglio solo che tu stia molto attenta".

"Lo sarò, non preoccuparti!" disse con più calma, sorridendo a suo padre.

Con questo, si avviò finalmente verso l'arena, pronta per la sua lotta. Quando atterrò, Bojack era già lì, in piedi, con le braccia incrociate.

"Papà..." disse la Pan dell'Universo 18 a suo padre "...pensi che abbia qualche possibilità di vincere?".

Gohan non rispose subito. Goku, che si trovava con loro, si voltò, incontrando lo sguardo di sua nipote. Non sorrise, ma non sembrò neanche sconfitto.

"Non lo so, Pan" rispose infine Gohan. "Dipende da quanto si è allenata ... potrebbe anche essere al suo livello ...".

"Ma... che dire di me?".

Gohan sapeva quello che lei gli stava chiedendo. Dopo pochi secondi, si voltò osservando sua figlia.

"No, non sei abbastanza forte per battere Bojack".

Improvvisamente, Pan sentì le gambe iniziare a tremare. Che cosa sarebbe stato di lei? Incrociò le dita in silenzio, sperando di diventare un giorno forte come il suo omologo dell'Universo 16, avendo anch'essa una possibilità di combattimento.

"I combattenti sono pronti! La lotta può cominciare!" gridò l'annunciatore.

"Finirà presto" disse il pirata spaziale a bassa voce. Sapeva che avrebbe vinto in meno di un minuto.

Pan attaccò immediatamente. Si mosse rapidamente di fronte al suo avversario, colpendolo violentemente alla pancia... ma non ebbe alcun effetto! Si sentiva come se avesse preso a pugni un pezzo di metallo, sembrava infrangibile. I suoi addominali avevano assorbito il colpo senza battere ciglio. La nipote di Vegeth si ritirò in fretta, ma Bojack la inseguì immediatamente, con un grido.

Pan vide chiaramente il pugno arrivare, e fu in grado di schivarlo saltando verso il cielo. Il colpo del pirata si schiantò sul ring, provocando un terremoto che sfigurò la piccola sfera grigia. La sua potenza aveva preso la piccola ragazza di sorpresa.

"Papà aveva ragione, è molto forte. Devo dare il massimo fin dall'inizio".

"Sei piccola e veloce" si complimentò Bojack, osservando Pan.

In risposta, la ragazza strinse i pugni, concentrando la sua forza. Stringendo i denti, lasciò che il potere la consumasse. I suoi capelli si drizzarono verso l'alto, lentamente, assumendo un colorito dorato. Il suo ki si moltiplicò rapidamente, mentre un'intensa luce la avvolse. I suoi occhi si modificarono dal nero profondo ad un vivace verde acqua. I suoi muscoli si estesero ben al di là delle normali proporzioni. Terminò la sua trasformazione con un grido.

I combattenti e gli spettatori dell'Universo 18 furono molto colpiti. Ub, istantaneamente, chiese se la Pan del loro universo nascondesse la stessa potenza, mentre Pan, certamente ancora incapace di farlo, chiedeva a sé stessa come la sua controparte l'avesse fatto. Goku, che aveva sorriso durante l'intera trasformazione, sapeva che la sua Pan non era così lontana da quel livello, ma che aveva soltanto bisogno di essere spinta un po' oltre.

Pan era chiaramente la più sgomentata del gruppo. Riusciva a malapena a muoversi dallo stordimento. La sua controparte era così evidentemente più forte di lei... un Super Sayan! Aveva spesso sognato di trasformarsi, e per la sua controparte tutto ciò era reale... si guardò le mani. Si rese conto che suo nonno aveva ragione, che quel potere dormiva anche dentro di lei! Non aveva bisogno di nessun Kaioken; lei si sarebbe trasformata un giorno... sorprendendo tutti!

Bojack anche era rimasto sorpreso. Conosceva quella trasformazione... l'aveva vista da qualche parte... ma dove? Non riusciva a ricordare, ma poteva sentire che il potere della ragazza era decisamente aumentato.

La ragazzina galleggiava sopra la sua testa. Essa ricordò la prima volta in cui si era trasformata in Super Sayan. Come poteva dimenticarlo? L'emozione di quel momento era senza pari. Ma ora non aveva tempo per i piacevoli ricordi; il suo avversario era forte, e aveva bisogno di concentrarsi!

"Ci siamo!" gridò Pan, dirigendosi ad alta velocità verso il suo avversario.

Tirò un pugno, che Bojack riuscì a parare col suo avambraccio destro. Era stato ancora una volta sorpreso dalla velocità della sua avversaria; da quando aveva ottenuto quell'aura dorata era diventata molto più forte e veloce. Pan continuò il suo assalto, tirando calci e pugni al volto e al corpo di Bojack. Le sue piccole dimensioni erano un vantaggio, e lei sapeva bene come fronteggiare un avversario più grande di lei, così come lo era il suo attuale nemico. Era in grado di schivare i suoi contrattacchi, quasi al punto da farlo sembrare facile.

Pan riusciva a far andare a segno dei piccoli colpi di tanto in tanto, soprattutto dopo che parava quelli di Bojack. Bloccò un pugno del suo avversario con una gamba, scagliando subito un calcio alla faccia di Bojack.

Nonostante la sua flessibilità e la sua reattività, i colpi di Pan, però, non avevano la potenza adatta per arrecare seri danni al suo avversario. Anche se Bojack sembrava sempre più infastidito dagli attacchi che stava subendo. Era come una zanzara che non poteva scacciare.

Nello spazio dell'Universo 16, Gohan stava iniziando a preoccuparsi. Aveva fiducia in sua figlia, ma era anche abbastanza intelligente dal capire che i suoi colpi avevano ben poco effetto. Pan era forte, soprattutto per la sua età, ma non aveva la stessa potenza di Bojack. Sperava che Pan sarebbe stata in grado di farlo stancare...

Bojack cercò nuovamente di colpire il suo fastidioso avversario, ma incontro l'avambraccio di Pan. Questa volta, però, Pan gettò più forza nel suo contrattacco, atterrando un violento colpo sulla guancia del pirata. La forza del colpo lo fece indietreggiare leggermente. Trasalì mentre fissava la ragazzina, che aveva notato che quell'attacco gli aveva fatto pochissimi danni. A questo ritmo ci sarebbero volute ore per batterlo... e si sarebbe stancata in tutto quel tempo!

Lei sapeva che doveva accelerare la lotta. Aveva una tecnica molto efficace a sua disposizione, ma era il momento giusto? Decise che era l'unico modo, così lo mise in trappola. Attese che Bojack gli tirasse un pugno. Usando la sovra-estensione del braccio, si capovolse sopra la sua testa di fronte alla sua schiena, sospesa a testa in giù a mezz'aria.

"Kamehame...ha!"

Scatenò la sua massima potenza in un'onda Kamehameha bianca, nel punto della schiena in cui Bojack era scoperto. La vicinanza dell'attacco aumentò drammaticamente la sua efficacia. Un grande esempio di ciò era accaduto circa 27 anni prima. Goku aveva caricato la sua onda Kamehameha alla massima potenza, prima di spostarsi dietro Cell, spazzando via completamente la parte superiore del suo corpo! La stessa tecnica, però, era stata inutile contro Broly... quanto sarebbe stata efficace contro Bojack?

Come l'attacco azzurro impattò con Bojack, vi fu una forte esplosione, seguita dalla caduta del pirata sul suolo. Levitando, Pan si riorientò verso il ring. Dopo la potenza di quell'onda energetica gli ci voleva un po' per riprendere fiato. Gocce di sudore colavano giù dalla sua piccola fronte.

Negli Universi 16 e 18, entrambe le Videl incoraggiavano la loro figlia. Entrambi i Gohan, invece, stringevano i denti. Sarebbe stato molto sorprendente se Bojack non fosse sopravvissuto a quell'attacco, e lo sapevano bene. Avevano resistito dal forte impulso di gridare verso Pan, di dirle di fermare quella lotta. In qualche modo, inconsciamente, gli ricordava la lotta tra Videl e Spopovitch vent'anni prima. Pan aveva ereditato la leggendaria testardaggine di Videl? Era tutto da vedere...

Per ora, Bojack restava a terra, coperto dalla polvere e dai graffi. Era impossibile sapere se fosse morto o se stesse semplicemente fingendo. Pan, piuttosto soddisfatta dalla potenza del suo ultimo attacco, atterrò dolcemente, non lontano da lui.

Sua madre era in estasi nello spazio dell'Universo 16.

"Brava Pan! Hai vinto!".

"No..." disse Gohan con calma "La vera battaglia è appena cominciata".

Videl si sentì presa dal panico. "Cosa sta dicendo?" si chiese, voltandosi a guardare il marito; sul suo viso non c'era altro che paura.

"Gohan! Cosa c'è... mi stai facendo paura!".

Dopo qualche secondo, rispose.

"Bojack non ha ancora dimostrato tutta la sua potenza. Non c'è molto che lei possa fare ancora... se lui si trasforma... è finita. Avrebbe dovuto arrendersi ora!".

Videl, in preda al panico più che mai, si voltò verso il ring. Aveva incoraggiato Pan fino a questo punto, ma ora voleva soltanto che la figlia rinunciasse all'incontro, tornando da lei in modo sicuro.

Sul ring, Bojack aveva cominciato a muoversi di nuovo. Batté duramente il pugno nel terreno. Era chiaramente arrabbiato, e nei suoi occhi, Pan vedeva quello che poteva essere descritto come un bisogno improvviso di uccidere... e lei era il bersaglio!

Nello spazio dell'Universo 6, Bujin e Zangya, i sottoposti di Bojack, se ne stavano lì a ridere, mentre Kat e la sua banda li osservavano. Iniziavano a temere per la ragazzina. Era solo una bambina, e le risate della banda di Bojack non promettevano nulla di buono.

"Questa piccoletta sperimenterà la furia di Bojack!" gridò con gioia machiavellica Zangya.

"Poveretta, non vorrei essere al suo posto!" aggiunse Bujin, con un sorriso.

"Che idea stupida far combattere una ragazzina così giovane. Rimpiangeranno presto questa decisione".

"E' davvero una buona cosa! Il loro intero gruppo sarà demoralizzato, il che li renderà più facili da sconfiggere! Tutti quelli dell'Universo 16 soffriranno per la loro perdita, ha ha ha!".

Al centro del ring, Bojack esplose. Mentre gridava, la sua forza cominciò a salire alle stelle. La sua pelle mutò dal blu al verde, e la sua massa muscolare aumentò notevolmente, tanto che la sua giacca fu ridotta a brandelli, strappata dal suo massiccio corpo. Un'enorme aura verde lo avvolse, e il vento proveniente dalla sua energia fece volare via Pan. Il piccolo pianeta che serviva da arena cominciò a tremare, frantumandosi improvvisamente in tre pezzi diversi!

Pan riguadagnò rapidamente la sua posizione su uno di quei grossi pezzi di ring, poi iniziò a tremare. "La sua potenza è aumentata!" pensò "E' enorme! Nemmeno la Kamehameha è stata in grado di danneggiarlo... cosa devo fare, papà?".

Mentre si chiedeva ciò, Bojack si diresse improvvisamente a tutta velocità verso la ragazzina, confusa e spaventata...

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu