DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 5 giorni, 8 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143
[Chapter Cover]
Parte 17, Capitolo 82.

PARTE DICIASSETTE - INCUBI

Capitolo 82

I cinque guerrieri combattevano contro Ozotto, che parava gli attacchi con facilità.

"Non male... sono abbastanza potente, ma il loro stile è... qual'è quella parola? Ah, sì, peculiare! Mi ricorda quei terribili film di Bruce Lee che davano per televisione!" commentò Vegeta.

"Direi più che si tratta di una combinazione tra i Bio Rangers ed i Power Men" lo corresse Gohan dell'Universo 18, la bibbia vivente della serie Super Sentai.

"In ogni caso, sono stupito dal potere di Satan. Non avrei mai creduto che un verme come lui, avrebbe raggiunto un tale livello. E la cosa più sorprendente di tutte è vedere Yajirobei in azione. Nel suo universo, passa le nostre giornate a mangiare le nostre riserve di Senzu...".

"Stop!" urlò il samurai.

Yajirobei si avvicinò a Vegeta.

"Sempre a criticare gli altri! Sempre cercando di sentirti meglio di chiunque altro! Oh, guardami! Io sono Vegeta, il Principe dei Sayan. Sono meglio di tutti. Sono stato battuto da Goku, Rekoom, Freezer, C-18 e Cell, ma sono ancora superiore a tutti voi, insetti senza valore. Bla bla bla! Tu non sai un cazzo di noi! Nel nostro universo, eri già morto quando abbiamo affrontato il Dottor Willow, Lord Slug e C-13! Se non avessi sprecato il tuo tempo, sono sicuro che Yamcha, Tenshinan e Crilin sarebbero ancora in mezzo a noi!".

Una mano si posò sulla spalla del samurai. Era quello di Chuck, che parlava al suo fratello d'armi, con uno sguardo ricolmo di compassione.

"Te la stai prendendo con l'avversario sbagliato, amico mio. Siamo qui, oggi, per porre fine al regno di un tiranno, non per risolvere i nostri debiti coi fantasmi del passato".

"Tu ... hai ragione... pensavo di aver già voltato pagina, di essere cambiato... ma... Hey! Chi è che suona il violino?!?".

Chuck e Yajirobei si voltarono verso la malinconica melodia, e videro Bu dell'Universo 4 suonare un violino. Rendendosi conto di essere osservato, il Majin si fermò.

"Cosa? Volevo solo migliorare il vostro dialogo drammatico con la musica adatta".

"Riprenditi, Yajirobei! Abbiamo avuto tutti un passato doloroso" disse Marron.

"Siamo una famiglia, adesso. Insieme, possiamo risolvere qualsiasi problema!" aggiunse Mirai Gohan.

"Aspetta un attimo... se qui siamo in quattro, significa che...".

Il quartetto si rese conto di aver lasciato Broly jr., solo contro il crudele e spregevole mostro, che faceva scrocchiare i suoi pugni con un sorriso.

"Posso farlo! Ho la forza di mio padre" disse il ragazzo, cercando di non tremare.

"Mwa ah ah ah ah! Sarà facile come rubare un lecca-lecca a un bambino".

"Rubare un lecca-lecca? No ... no, no, no! Non devo cedere alla follia! Cachalot... Cachalot, Cachalot!".

Lo stupore era visibile sui volti di tutti i partecipanti al torneo.

"Oh no, Un altro Sayan Leggendario! Abbiamo bisogno di neutralizzarlo prima che diventi troppo potente!" gridò il Kaioshin dell'Est.

Nel suo spazio, Bu cominciò ad avere l'acquolina in bocca, e tirò fuori coltello e forchetta. "Ottimo! Finalmente avrò il mio stufato di Super Sayan Leggendario!".

Il sorriso diabolico di Ozotto si allargò. "Il figlio di Broly... quindi è questo il tuo piccolo segreto. Devo ammettere che ero un po' sospettoso quando ho sentito il tuo nome. Stai giocando col fuoco, mio caro Super Sentai Chuck. Avete risvegliato un mostro potente come me. Vi siete appena scavati la fossa!" disse il tiranno, terminando la sua frase con una risata diabolica.

In quel momento, Broly jr. si precipitò verso i partecipanti del torneo. Chuck apparve dietro di lui, cercando di bloccarlo.

"Calmati, figliolo! Non cedere alla tua rabbia! So che sei meglio di tuo padre, quindi torna alla normalità, per me... per la squadra...".

"Mister Chuck...".

Una lacrima rotolò lungo la guancia del Sayan infuriato, mentre il suo corpo si sgonfiava e tornava alla normalità.

"Mi dispiace! Non volevo farlo! Ma quando ha parlato di rubare i lecca-lecca, ho ripensato alla scuola materna e a quel bruto di Cachalot che ha rubato le mie caramelle".

"Non è niente, figliolo. Sei riuscito a controllare la tua rabbia. Sono orgoglioso di te, e... basta con questo violino, dannazione!" gridò Chuck.

"Pff! Guastafeste" disse Bu, riponendo il suo violino.

"Ehi! Ozotto ha in mente qualcosa!" gridò Gohan.

Il vile mostro aveva aperto quattro portali dimensionali.

"Mwa ah ah ah ah! Sono in grado di aprire un varco che porti acqua, aria, terra e fuoco. Preparatevi a subire... il potere elementale!".

Un violento attacco arrivò dai portali, travolgendo lo squadrone Chuck, sbattendoli contro la barriera di protezione del pubblico. Un forte getto d'acqua manteneva il gruppo contro l'invisibile muro.

"E' un peccato che la donna non indossi una maglietta bianca. Avrei potuto vedere se fosse stata degna di portare mio figlio in grembo" disse Kakaroth, deviando gli occhi dalle carte nella sua mano.

"Chiudi il becco, sporco pervertito!" ordinò Vegeta, infastidito dalla sua ossessione per le persone di sesso opposto.

Un'esplosione di fuoco concluse l'attacco, mentre i malefici Sayan vedevano i cinque difensori della giustizia cadere pesantemente al suolo.

"E adesso... il colpo di grazia!" gridò Ozotto, volando.

L'ultimo portale sputò una pioggia di pietre, e Chuck e i suoi amici furono rapidamente sepolti sotto una montagna di rocce.

"Una bella tomba... ed ora, è il momento per me di rivolgere la mia attenzione ai partecipanti di codesto torneo".

"Non ci seppellirai così presto" dichiarò Chuck.

Un'esplosione di energia fece volare via le rocce, nello spazio. I cinque guerrieri si lanciarono verso il mostro.

"E' il momento di fare sul serio! Trasformazione!".

I cinque membri del Walker Texas Ranger dello spazio, estrassero un distintivo dalle loro tasche, tendendo il braccio destro, mentre una luce li ricopriva totalmente. Quando la luce scomparve, erano vestiti di un abito simile a quello di Great Saiyaman. Tuttavia, il colore era differente per ogni membro della squadra: Chuck era rosso, Mirai Gohan era verde, Yajirobei era nero, mentre Broly jr. era blu. Marron, l'unico membro femminile della squadra, era vestita di rosa. Il gruppo iniziò la danza tradizionale e obbligatoria del Super Sentai.

"E' magnifico! Mi ricorda la nostra squadra quando era al completo" esclamò Jeeth, con le lacrime agli occhi.

"E' un peccato che il comandante non possa vederli. Gli sarebbe piaciuto" disse Butter, visibilmente commosso.

"Coreografia perfetta. Sono veramente ben coordinati" disse Gohan dell'Universo 16, con ammirazione.

"Un idiota e due adolescenti ritardati. Solo a me potevano capitare fratelli simili" disse Bra, stanca.

"Che cosa, fascio di nervi? Non sembra che tu ti stia godendo lo spettacolo" osservò Gotenks con un sorriso.

La figlia di Vegeth strinse i pugni e guardò oltre la spalla del ragazzo nato dalla fusione. Ci vide suo padre, che la guardava con pazienza. Cominciò a chiedersi se non fosse stato Vegeth a chiedere a Gotenks di provocarla, per vedere se fosse stata in grado di contenere la sua rabbia. Era una scelta logica, dato che Gotenks aveva i difetti dei suoi due fratelli combinati in sé.

"Il gatto ti ha mangiato la lingua, fascio di nervi?".

"No. E tu? Ti piace lo spettacolo?".

"Aww... yeah!".

"Non mi sorprendo... bisogna avere le facoltà mentali di un bambino di quattro anni per farsi piacere questo patetico show".

Gotenks rimase a bocca aperta, senza parole. Bra non riusciva a trattenere un sorriso. Aveva battuto i suoi fratelli al loro stesso gioco.

"Va bene, cerchiamo di finirla! Useremo questa combinazione: in basso a destra in diagonale, poi a destra, e poi un pugno" gridò Chuck.

"Ci siamo! Mega pugno in faccia!" gridò Broly jr. colpendo Ozotto con un pugno che liberò un Kikoha.

Il mostro andò a schiantarsi sul ring galleggiante.

"Uh... Broly jr., posso parlarti per un minuto?".

"Sì, Chuck?".

"Dovresti inventare un nome migliore per la tua tecnica... qualcosa con più classe".

"Kamehameha della giustizia!" gridò Mirai Gohan.

"Hai visto? Questo per dirti che ci sono partner da cui prendere il buon esempio".

Marron alzò il braccio destro verso il cielo.

"Oh? Riuscirà a usare la tecnica di suo padre?" commentò Goku.

Il Sayan era quasi nel giusto. Un'energia rosa fu emessa dalla mano della figlia di Crilin, e formò un cuore piatto, che cominciò rapidamente a roteare.

"Attacco dell'amore! Ai Kienzan!".

Il cuore fu lanciato contro Ozotto, che fu tagliato in due.

"Mwa ah ah ah ah! E' inutile opporre resistenza, poveri idioti! Sono in grado di rigenerare e alimentare il mio corpo!".

"Ah, sì? Funzionerà anche se tagliato in piccoli pezzi?" chiese Yajirobei, sguainando la sua spada.

Il moderno samurai ridusse il tiranno galattico a tanti piccoli pezzettini. Per ogni fetta, apparve un Kanji.

"Papà, cosa c'è scritto lì? Non riesco a vedere" si chiese Pan.

"Credo che dica: 'Leggete Dragon Ball, Destroyers of Races'" disse il padre, che portava gli occhiali.

Mentre i pezzi di Ozotto cominciavano a rimontarsi, Chuck apparve improvvisamente, caricando il suo pugno carico di energia spirituale.

"e ora, signore e signori, il colpo di grazia! Super-Ultimate-Omega-OverNineThousand-Megaton pugno della morte che uccide! Non lo sai ancora, ma tu sei già morto...".

Una violenta esplosione fu scatenata non appena Chuck toccò Ozotto, e i cinque difensori della giustizia, dell'amore e della libertà, giunsero a terra.

"E' finita?" chiese Marron.

Una risata diabolica attraversò la nube di fumo causata dall'esplosione.

"Finita? Pensate davvero di potermi eliminare così? Io, Ozotto, frutto dei geni combinati di Babidy e del Dr. Gero?! Poveri stolti... non avete ancora visto il mio vero volto. Preparatevi ad affrontare la prima delle mie tre metamorfosi!".

"Oh, è un cattivo che si trasforma... che sorpresa!" scherzò Piccolo dell'Universo 18.

"E' vero. E' strano che ogni nemico che abbiamo incontrato abbia sempre la capacità di trasformarsi e diventare sempre più forte" ammise Goku.

Ozotto, lanciando un forte grido, accrebbe la sua potenza. La nube di fumo si diradò, rivelando finalmente la nuova forma di Ozotto. La vile bestia ora aveva degli spessi e folti baffi neri. Tutti i partecipanti e il pubblico caddero all'indietro. Solo i cinque membri del Super Sentai Chuck sembravano osservare Ozotto terrorizzati.

"E' peggio di quanto pensassimo! Avremmo dovuto portare lo Shenronzorg con noi!" disse Mirai Gohan.

"E anche il Polungazorg" aggiunse Marron.

"Sì, così avremmo potuto assemblarli, dando vita al MegaDragonzorg Super" concluse Broly jr.

"Beh, che nervi! Ma siamo lungi dall'aver giocato tutte le nostre carte" protestò Yajirobei.

"Coraggio, amico mio. Abbiamo ancora il potere" disse Chuck.

"Sono stanca di questa pagliacciata! C'è bisogno che qualcuno fermi questa farsa!" gridò Bra.

"Hai ragione, sorellina! E' tempo di un vero eroe che affronti quest'abominio! Preparati, uh, grande mostro. Stai per affrontare il magnifico... l'unico... il solo... GOTENKS!".

L'essere fuso non si sentiva solo, e girando la sua testa vide il suo omologo dell'Universo 18.

"Oh no, non ancora!" dissero i due Gotenks, simultaneamente.

Entrambi i Gotenks erano impegnati in un duello per vedere quali dei due avrebbe sfidato Ozotto. Provarono con carta-sasso-forbici. Durante il tempo di durata della fusione fecero esattamente le stesse mosse. E anche dopo, quando si divisero in Trunks e Goten, ancora una volta...

Bra rapidamente spostò lo sguardo sui baffi di Ozotto, che era nuovamente attaccato dai cinque...

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu