DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 2 giorni, 18 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142
[Chapter Cover]
Parte 19, Capitolo 95.

PARTE DICIANNOVE: FINE DEL SECONDO ROUND!

Capitolo 95

Tradotto da ValentDs


Mentre Ub si immaginava il suo prossimo combattimento contro il Majin Bu dell'Universo 11, il Varga chiamò i prossimi due combattenti a salire sul ring: “Andiamo avanti, Trunks dell'Universo 12 contro Vegeta dell'Universo 18!”

Mentre Trunks si toglieva la giacca e Vegeta si dirigeva verso lo spazio dell'Universo 12, l'annunciatore pensò intanto di presentare i combattenti al pubblico: “Il guerriero dell'Universo 12 ha combattuto egregiamente contro Cooler dell'Universo 8! Ha dominato l'incontro dall'inizio alla fine! Mentre quello dell'Universo 18 si era scontrato con la sua controparte dell'Universo 10 e anche lui ha dominato l'incontro nonostante la trasformazione del suo avversario in una scimmia gigante! Non c'è dubbio che ora ci offriranno uno scontro mozzafiato!”

Gli spettatori erano in estasi. Sotto di loro, Trunks stava per posare a terra la giacca e la spada quando Vegeta lo raggiunse e disse: “No, tieni la spada. Potrebbe servirti.”

'E forse potrà offrirmi un po' di sfida', pensò.

“Va bene” Trunks stava sorridendo mentre si rimetteva la spada con il suo fodero sulla schiena.

“Immagino che non ti sia allenato quanto me” disse il padre, spiegando perché gli aveva consigliato di tenersi la sua spada.

“Sono stato occupato, in effetti, ma sono migliorato”.

Volarono insieme, Vegeta teneva le braccia incrociate.

“Spero bene. Sono disposto a trattenermi, ma fino a un certo limite”.

“Non ti preoccupare, penso di poterti sorprendere!”

Atterrarono sul ring, poi si allontanarono di qualche metro. Trunks era contento di questo incontro. Sapeva che per Vegeta, una lotta era meglio di una discussione. Era convinto che suo padre fosse felice di rivederlo, ma non era da lui esprimere apertamente i propri sentimenti. Vegeta si trasformò immediatamente in un Super Saiyan 2: “Sai almeno fare questo?”

“Mi dispiace...” rispose il figlio prima di trasformarsi in un Super Saiyan. “No”.

“Davvero deludente.”

Sperava infatti che suo figlio, in soli dieci anni e pur essendo impegnato a ricostruire la Terra avesse sbloccato il Super Saiyan 2. Dopo tutto, quando Gohan lo era diventato, le loro forze non erano così lontane senza trasformazione. Dieci anni sono più che sufficienti per raggiungerlo. Cosa fare? Abbassare il proprio livello per un combattimento alla pari? Non aveva senso, il risultato sarebbe scontato. Ma la risposta di Trunks lo sorprese: “Insegnamelo allora!” disse con un sorriso, pronto a combattere.

Il giovane era impaziente di mostrare i risultati del suo allenamento. Suo padre gli aveva lasciato tenere la sua spada: una fortuna! Trunks ci teneva tantissimo a questo scontro, anche se c'era solo una piccola chance per lui di vincere. Vegeta in questo momento possedeva più o meno la potenza che usava Gohan contro Cell, ed era sicuro che si stesse trattenendo. Trunks aveva visto Goku e Vegeth raggiungere un livello di trasformazione ancora superiore, con i capelli lunghi... Era convinto che anche suo padre fosse capace di raggiungere questo livello, se non superiore.

Il padre si precipitò verso il figlio. Aveva ridotto il suo ki al minimo possibile per un Super Saiyan 2. Ma anche così, era rimasto al di sopra di un Super Saiyan: chiunque l'avrebbe notato. Mentre Vegeta stava per attaccare con un pugno, Trunks non si mosse. Non sembrava che si stesse preparando ad evitare il colpo, suo padre lo sapeva solo guardandolo negli occhi, mentre stava ancora sorridendo. Trunks si stava preparando a contrattaccare, era ovvio! Rimaneva solo da scoprire come.

Vegeta sferrò un pugno diretto, mentre suo figlio ruotò leggermente la sua mano sinistra e afferrò il polso dell'attaccante. Una cosa del genere normalmente sarebbe stata inutile: per la sua grande forza, Vegeta poteva liberarsi facilmente per poi contrattaccare senza che il suo avversario se ne accorgesse. Invece, non era stato così semplice liberarsi; aveva incontrato una certa resistenza. Trunks riusciva a tenerlo bloccato e Vegeta capì il perché: il braccio sinistro di suo figlio si era gonfiato enormemente in neanche un secondo. Guardandolo bene, vide che tutti i suoi muscoli si erano ingrossati.

“Ma... Questa tecnica…”

Molte domande passarono per la mente del principe dei Saiyan. Una di loro poteva essere riassunta in 'Una tecnica divenuta obsoleta da quasi 30 anni è ancora efficace?'

“Ha dei grossi difetti?” disse Trunks continuando a sorridere.

Lo svantaggio di questa tecnica è l'enorme perdita di velocità per guadagnare una maggior potenza muscolare. Se un Super Saiyan 2 contro un semplice Super Saiyan era già più veloce, con questa tecnica, Trunks in velocità doveva essere come una lumaca contro un ghepardo!

Inaspettatamente, Trunks aveva allentato la presa sul polso del padre. Il figlio aveva afferrato la sua spada e cercato di colpire con un fendente Vegeta. Allo stesso tempo, il corpo di Trunks si era sgonfiato! Il colpo era molto più veloce di quello che Vegeta aveva previsto, ma rimase comunque il più veloce: schivò saltando indietro. La lama del Saiyan mezzosangue tagliò il suolo, mandando in frantumi un pezzo del ring.

In breve tempo, Trunks aveva ridotto la distanza che lo separava dal padre. Da così vicino, era molto più probabile colpire il padre con la propria spada: riuscì a sfoderare numerosi attacchi. Nonostante la sorpresa, Vegeta riuscì ad evitare tutti i colpi. In una serie successiva di fendenti, Trunks stava concentrando la sua aura nella mano sinistra. Vegeta lo notò e nello stesso istante il corpo di suo figlio si ingrossò aumentando notevolmente la sua potenza. L'effetto sorpresa permise a Trunks di lanciare il colpo energetico con una potenza dieci volte superiore al Super Saiyan a distanza ravvicinata. Vegeta ebbe solamente il tempo di incrociare le braccia davanti a sé per parare il colpo.

L'attacco energetico era così potente da distruggere tutta la parte superiore del ring. In mezzo alla coltre di fumo generata dall'impatto, Vegeta, leggermente ferito, abbassò le braccia.

“Niente male...” Ammise il Principe.

Dalle sue spalle, dopo aver percepito un movimento d'aria e del Ki, si abbassò nell'istante in cui stava per essere colpito da un fendente più potente dei precedenti e lo afferrò; cercò di dare un doppio calcio al volto di suo figlio, ma lui indietreggiò appena in tempo, forse solo per un riflesso incondizionato.

Gonfiando il suo braccio sinistro, Trunks colpì il padre alla schiena spedendolo violentemente al suolo. Sapendo che questo attacco non avrebbe mandato k.o. suo padre, con un calcio lo spedì lontano e tornò rapido alla forma di normale Super Saiyan per raggiungerlo e colpirlo successivamente con la spada.

Ma Vegeta sparì... per riapparire sopra il ring. Sorrise.

“Può bastare”.

Vegeta era stufo di dar corda a suo figlio, fingendo di essere in difficoltà. Ma ammise che il modo di sfruttare quella vecchia tecnica era originale.

“Impressionante...” disse successivamente. “Riesci a compensare la perdita di velocità usando la trasformazione solo quando è necessario”.

Trunks cercò di attaccare suo padre mentre gli parlava, ma invano. Comparendogli di spalle, attaccò con un fendente orizzontale, ma Vegeta lo schivò facilmente, portandosi sopra suo figlio. Vegeta posizionò le mani in un modo strano, suo figlio non l'aveva mai vista quella posa, ma una cosa era certa: stava concentrando un grosso quantitativo di Ki.

Rifoderando la sua spada, Trunks si trasformò nuovamente, accettando la sfida del padre. Concentrò la propria Ki nelle mani per scagliare l'attacco energetico più potente che avesse a disposizione. Vegeta scagliò il suo Garlic Gun, una vecchia tecnica lontana dall'essere potente come il Big Bang Attack o il Final Flash.

I due attacchi energetici si scontrarono tra loro per qualche istante. Al momento, gli spettatori non potevano stabilire chi fosse il vincitore di tale contrasto. Improvvisamente, nel punto di contrasto tra i due Ki si formò una sfera che crebbe sempre più fino ad esplodere, facendo volare via i due combattenti in parti opposte.

Trunks si schiantò nello spazio dell'Universo 10 ormai vuoto. Suo padre atterrò sulla parete dello spazio dell'Universo 19, dove spettatori e combattenti si rifugiarono altrove. Vide già suo figlio dirigersi verso di lui ad un'incredibile velocità.

“Bella tecnica” disse il padre prima di schivare un pugno che colpì il suolo, “la facilità con cui cambi stato avrebbe potuto procurare dei seri problemi a Cell in forma perfetta”.

'Anche se' pensò subito dopo, 'quel genio avrebbe potuto imparare a fare lo stesso in pochi minuti...'

“Io però” continuò, “possiedo velocità e forza allo stesso tempo!”

Evitando un'ulteriore pugno di Trunks, Vegeta si spostò rapidamente per trovare un'apertura, e di conseguenza colpì il ventre del figlio con il ginocchio sinistro. Quest'ultimo riuscì a trasformarsi un attimo prima di ricevere il colpo per ridurne il danno. Vegeta si congratulò mentalmente col figlio per non essere stato spazzato via sul colpo.

“E' utile anche per la difesa” disse Trunks guardando suo padre, “ma... non abbastanza” sussurrò, cadendo sulle braccia di Vegeta.

Un finale piuttosto rapido, ma Vegeta sapeva che la lotta era conclusa da quando aveva deciso di trasformarsi in un Super Saiyan 2 contro di lui. Lentamente, trasportò il figlio nello spazio dell'Universo 12. I Varga sapevano chi fosse il vincitore, ma attesero che scadesse il tempo limite per annunciare: “E' rimasto svenuto per trenta secondi! La vittoria va a Vegeta!”

Dimenticando di spegnere il microfono, si sentì il collega sussurrare: “Poteva attendere fino alla fine del nostro conto alla rovescia... Hai visto la sua arroganza? Era sicuro di aver vinto!”

“Idiota! Il microfono!”

“Oh accidenti!”

Ci sono stati dei dibattiti tra gli spettatori. Credevano fosse stato un combattimento equilibrato, o addirittura che Trunks stesse dominando perché riusciva a colpire il suo avversario, al contrario di Vegeta. Ma quest'ultimo aveva vinto con un solo colpo portato a segno. La differenza di potere era così alta?

Vegeta si voltò verso il gigante dal volto impassibile.

“Ehi, androide!” esclamò Vegeta. “Non parlare con nessuno di ciò che sto per chiederti. Come sta Bulma nel tuo universo?”

“Va tutto bene. E' attivamente coinvolta nella ricostruzione del mondo, grazie alla tecnologia e ai veicoli che mette a disposizione. Il suo aiuto è prezioso, come quello di suo figlio. Tutti hanno a cuore i suoi bisogni e la sua salute, nessuno la vuole perdere. E' molto conosciuta dagli umani del mio universo.”

C-16 si prese una pausa prima di aggiungere con un sorriso: “Non c'è alcun bisogno di preoccuparsi per lei.”

“Bene” disse il Saiyan osservando altrove, per poi essere ripreso dall'androide: “Devo lasciarle un messaggio da parte vostra quando ritorneremo indietro?”

Vegeta esitò, si voltò, andò da C-16 e gli sussurrò qualcosa che solo l'androide comprese. Andò poi nello spazio dell'Universo 13 dove vide i "Super Saiyan" che aveva osservato. Kakaroth sorrise, e il Vegeta di quell'universo lo guardò con disapprovazione.

Mentre si avvicinava a loro, si udirono gli altoparlanti: “Prossimo combattimento: Pan dell'Universo 18 contro Kakaroth dell'Universo 13!”

Kakaroth è insopportabile, vero?” disse Vegeta dell'Universo 18 al suo omologo dell'Universo 13.

“E' proprio un rompiscatole” ribatté.

Vegeta del 13 notò delle giunture nei pugni di Kakaroth per l'incontro imminente contro Pan.

“Ti avverto, Kakaroth, niente atti di pazzia, altrimenti questa sarà la tua ultima battaglia...”

I Saiyan dell'universo 13 attesero la risposta, senza batter ciglio.

“Non sarai tu a fermare me, ma io te. Molto violentemente”.

Con sua sorpresa, Kakaroth sorrise.

“Sono veramente cordiali e gentili in questo universo. Davvero disgustoso.”

“Inutile farci la morale, il buon padre ha già passato il turno” aggiunse l'altro Vegeta.

“Pensala come vuoi” disse Vegeta dell'Universo 13 sorridendo.

'Allora, Gohan è andato a fargli visita... Interessante…'

Dopo aver pensato questo, Vegeta dell'Universo 18 voltò le spalle al suo omologo e tornò nel suo spazio, dove Pan, ansiosa, si preparava al suo incontro.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu