DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

Dragon Ball Multiverse: Il Romanzo

Scritto da Loïc Solaris & Arctika

Traduzione e adattamento di Transporter, ValentDs, BK-81, Crix, PGV 2

Riscopri la storia di DBM con più dettagli! Questo romanzo è verificato da Salagir e contiene anche aggiunte di suo pugno mai raccontate sul manga. Ciò rende questa storia un vero e proprio allegato al fumetto!

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 3 giorni, 6 ore

Intro

Parte 0 :0
Parte 1 :12345

Round 1-1

Parte 2 :678910
Parte 3 :1112131415
Parte 4 :1617181920
Parte 5 :2122232425
Parte 6 :2627282930

Lunch

Parte 7 :3132333435

Round 1-2

Parte 8 :3637383940
Parte 9 :4142434445
Parte 10 :4647484950
Parte 11 :5152535455
Parte 12 :5657585960
Parte 13 :6162636465
Parte 14 :6667686970

Night 1

Parte 15 :7172737475
Parte 16 :7677787980
Parte 17 :8182838485
Parte 18 :8687888990

Round 2-1

Parte 19 :9192939495
Parte 20 :96979899100

Round 2-2

Parte 21 :101102103104105
Parte 22 :106107108109110
Parte 23 :111112113114115

Night 2

Parte 24 :116117118119120

Round 3

Parte 25 :121122123124125
Parte 26 :126127128129130
Parte 27 :131132133134135
Parte 28 :136137138139140
Parte 29 :141142143144145
Parte 30 :146147148149150
[Chapter Cover]
Parte 4, Capitolo 17.

PARTE QUATTRO - DUE UNIVERSI SFORTUNATI

Capitolo 17

Con l'annuncio dello scontro tra Trunks e Cooler, quasi tutto l'Universo 18 cominciò ad applaudire. Era giunto il momento di assistere ad una lotta con il loro vecchio amico.

"Hey, posso vedere come combatto" rise il Trunks dell'Universo 18.

"Sarebbe divertente se perdessi" mormorò Goten accanto a lui.

"Va tutto bene. Ci sono tre me qui. Ho diritto a tre vite. Tu ne hai solo due! Ha ha!" scherzò Trunks.

"Hey! Questo è barare!" sussurrò Goten.

"I ragazzi hanno ragione" intervenne Goku. Si diresse verso un gruppo che consisteva in Gohan, Vegeta ed Ub. "Cooler è il fratello di Freezer, quindi i loro livelli di forza dovrebbero essere molto vicini... non c'è dubbio che stia nascondendo il suo potere, ma credo che possiamo comunque indovinare chi vincerà...".

"Spero che Trunks si sia continuato ad allenare negli anni, a differenza del figlio idiota che ho qui" brontolò Vegeta, rimarcando ogni parola. Egli, provocatoriamente, guardò suo figlio, che si voltò con un sorriso quando incontrò gli occhi di suo padre. Anche se non sembrava, Vegeta poteva (se voleva davvero) costringere suo figlio a eseguire numerose flessioni o a percorrere poche centinaia di miglia per allenarsi.

Trunks lasciò il suo spazio dopo aver terminato la conversazione con C-16, con un rapido sorriso. Dall'altra parte, Cooler volò fuori dal suo spazio, atterrando sul ring. Si alzò in piedi, con le braccia e le gambe incrociate. Sembrava elegante. In un certo senso, aveva classe. O almeno abbastanza per impressionare i suoi servitori. Il suo sguardo e i suoi occhi dimostravano il suo carattere forte e la sua forza di volontà. Era il tipo che non si sarebbe mai lasciato sfuggire la vittoria, questo era certo.

"Il destino deve avere un gran senso dell'umorismo..." disse Trunks al suo avversario, una volta atterrato sul ring.

"Di cosa stai parlando, ragazzo?" rispose il figlio di Re Cold, con voce decisa.

"Tu sei l'unico della tua famiglia con il quale non ho ancora combattuto" continuò Trunks, preparandosi.

"Ne sono felice...".

"Qual'è il tuo livello di potenza?" tagliò corto il semi-Sayan "Sei più forte di Freezer?".

"Certo!".

Cooler quasi perse la sua compostezza. Pensò "Chi è questo tizio? Sicuramente non è un Sayan, ha i capelli viola... in ogni caso, sarà meglio che lo elimini rapidamente!".

Cooler alzò lentamente le braccia e il polso, ed estese un dito, puntandolo verso Trunks. Quest'ultimo assunse la sua posizione da combattimento, dopo aver terminato con lo stretching, fissando negli occhi il suo avversario.

Improvvisamente, un raggio laser di colore rosso-rosa, fu sparato dal polpastrello di Cooler verso Trunks, che lo schivò con un semplice movimento.

"Non male..." fece una smorfia.

Cooler continuò a sparare raggi energetici, stavolta a raffiche, ma Trunks li evitò tutti... anche quelli sparati da Cooler mentre era in volo.

"Basta" disse Trunks sbattendo la mano contro uno dei raggi. "Ti dirò una cosa".

"E cosa può essere?" Cooler discese, notando che i capelli del suo nemico sembravano salire lentamente, quasi come se un vento si stesse alzando sotto di lui.

"Sei anche l'unico membro della tua famiglia...".

Improvvisamente vi fu un forte rumore quasi come di scoppio, seguito da una luce splendente che abbagliò gli occhi del fratello di Freezer per alcuni secondi. Quando Cooler lì riapri, finalmente, i capelli dell'uomo di fronte a lui erano diventati di colore dorato, e, quest'ultimo, emanava un'aura dello stesso colore. Oltre a questo, anche i suoi occhi avevano cambiato colore. Stranamente, ora, il suo avversario sembrava star stretto nei suoi vestiti. Trunks, terminata la trasformazione, si scagliò contro il demone del freddo.

"...che non ho mai eliminato!".

Cooler sgranò gli occhi quando gli parve di vedere Trunks svanire nel nulla. Ma improvvisamente, riapparve, a pochi centimetri dal suo volto. Cooler fissò gli occhi spaventosi del suo avversario. "Quegli occhi... quell'abbigliamento... chi è costui? Non l'ho mai visto prima" pensò tra sé.

Trunks affondò un primo pugno allo stomaco di Cooler, seguito da un uppercut e da un calcio alle costole. Approfittando della sua velocità, Trunks si portò alle spalle di Cooler, e colpì violentemente la sua coda, provocando gran dolore al demone del freddo. Il Sayan portò la mano sinistra alla spada, mentre con la destra parò un pugno di Cooler, che si era voltato. Chiaramente, non era sufficiente per colpire il Sayan.

Trunks sembrava molto veloce, e Cooler dava l'impressione di non riuscire a seguire i suoi movimenti. Trunks si mosse d'improvviso con un rapido movimento, provocando un lungo taglio sulla schiena viola e bianca del suo nemico. La punta della spada si abbatté sul terreno, provocando dei piccoli scavi.

Nello spazio dell'Universo 8, Freezer rideva del combattimento di suo fratello. "E' un bene, una bella lezione d'umiltà..." pensò "... ma, aspetta. Dov'è finito il ragazzo dai capelli d'oro?". Freezer l'aveva perso di vista... e così Cooler. Cercando di prevedere la prossima mossa del Sayan, Cooler si voltò, estendendo la gamba per colpirlo, ma fallì. Trunks era dietro di lui, ma aveva parato il calcio.

"Ti farò vedere cosa significa essere più veloci e più forti" disse Trunks con calma.

Scomparendo ancora, Trunks non fu visibile agli occhi di Cooler per i successivi venti secondi. Cooler fu colpito da pugni, calci e dalla spada, che si abbatteva furiosamente su di lui. Fortunatamente per Cooler, le lesioni erano di lieve entità. Improvvisamente, il demone scattò, concentrando un'onda d'urto che spinse indietro Trunks. Ora era libero di concentrarsi e prevedere il prossimo attacco.

Nell'Universo 8, Freezer aveva perso completamente fiducia. Era incredulo, ora che poteva vedere le condizioni del fratello dopo la sequenza di attacchi. Dietro di lui, suo padre era altrettanto sorpreso.

Cooler era in piedi, senza fiato, e sudava copiosamente.

"Non ho ancora finito" disse Trunks, che non dava un attimo di riposo a Cooler.

Trunks caricò verso il suo avversario, a spada tratta. Cooler si ritrasse, ma la spada gli squarciò il petto. Dopo lo slancio, il Sayan colpì nuovamente il suo nemico con un calcio sulla parte sinistra del petto, lanciandolo in avanti di 2 o 3 metri. Il ginocchio di Cooler aveva lasciato un segno sul ring, atterrando sul terreno composto da sabbia e polvere.

"Aspetta!" urlò Cooler rapidamente. Alzò la mano in avanti come in un segno di 'stop', portando l'altra sulla parte sinistra delle costole, doloranti. Il taglio sul petto sanguinava. "E' una vergogna" disse "Sono sicuro che non vali niente senza quella spada!".

Trunks sorrise, sapendo che era chiaro che non era la sua arma il motivo del netto vantaggio che aveva su Cooler. Sembrava che oltre al male, la stupidità fosse molto frequente in quella famiglia.

"L'ho portata solo per divertire un po' il pubblico" disse Trunks dopo qualche secondo. Piantò la spada nel terreno e proseguì nel suo cammino, a passo lento, ancora trasformato in Super Sayan.

"Bene. Sei stato onesto con me... e lo sarò anch'io..." disse Cooler, rialzandosi "...mostrandoti il mio vero potere!".

Sorridendo, strinse i pugni e concentrò intensamente la sua forza. La sua altezza cominciò ad aumentare, così come i suoi muscoli. Alcune protuberanze gli apparsero sulle gambe, insieme ad alcuni bracciali e ad una cresta sulla testa. La punta della coda era stata ricoperta da uno strato bianco solido simile ad un osso, ma molto più resistente. Trunks notò anche altro nella sua metamorfosi...

"Le sue ferite sono guarite, e sta rilasciando molta più energia di prima".

Non sapeva che anche Freezer poteva trasformarsi diverse volte?

Cooler fece due passi in avanti, già pronto all'attacco. Alzò la gamba, colpendo il mento di Trunks con il piede. Trunks volò per parecchi metri, ma riuscì ad atterrare in piedi.

"Sei divertente" disse, strofinando il dorso della mano sotto il mento.

Cooler non gli diede importanza, lanciando diversi attacchi energetici, ma Trunks li parò tutti, spedendoli in aria. Tutte le sfere di energia si persero nel cielo.

Cooler aveva notato qualcosa. Perché spedire tutti gli attacchi nel cielo, quando poteva semplicemente deviarli in una qualsiasi direzione? "Forse..." pensò tra sé.

Doveva controllare se la sua teoria era esatta, dal momento che gli avrebbe dato un netto vantaggio.

Trunks vide Cooler volare immediatamente sopra di lui, lanciando una raffica di sfere d'energia. Ma questa volta il suo obiettivo non era Trunks... piuttosto, era ciò che si trovava sotto di lui.

Se il suo avversario era il tipo da buon samaritano che Cooler aveva pensato, avrebbe sicuramente cercato di deviare quegli attacchi per impedire che qualcuno del pubblico si ferisse, il che l'avrebbe messo in una posizione di svantaggio.

Alcuni dei raggi arrivarono proprio nella direzione di Trunks, che li bloccò tutti. Gli altri, attraversarono il ring, colpendo il terreno sottostante, spesso terminando negli spazi degli altri universi, tra cui il 18, dove Pan schivò per pochi centimetri uno degli attacchi.

Trunks, tuttavia, non aveva fatto nulla per fermarli. La sua gentilezza non si era manifestata... voleva forse dire che aveva compreso il piano di Cooler?

Il pubblico era quasi stato colpito, quando, improvvisamente, una barriera di protezione si attivò, annullando l'attacco a diversi metri dagli spettatori, che rimasero abbagliati dalla luce sprigionata dagli attacchi energetici. L'ipotesi di Trunks era stata confermata: il pubblico era ben protetto. I Varga avevano pensato anche a questo.

Cooler caricò, cercando di colpire Trunks alle spalle. Ma il semi-Sayan era troppo veloce. Girandosi rapidamente, parò il pugno di Cooler con uno scatto, afferrandolo per il polso e trascinandolo verso di sé per colpirlo con una violenta testata. Cooler sembrava cadere all'indietro. Trunks lo afferrò per la coda, facendolo roteare velocemente, per poi mandarlo a schiantarsi contro il ring, alzando una nuvola di polvere.

Trunks aspettò... lanciando uno sguardo verso suo padre dell'Universo 18.

Cooler recuperò a poco a poco, trascinandosi nella polvere. La sua testa aveva impattato contro qualcosa di duro. Si alzò, e vide di fronte a sé la spada del suo avversario, ancora conficcata nel terreno.

Non appena Vegeta distolse lo sguardo da suo figlio, quasi ad ignorarlo, Trunks percepì la presenza del suo avversario, in procinto di colpirlo con la sua spada. Voltandosi ancora più velocemente, afferrò la spada con due dita. Quella scena gli faceva tornare in mente tanti vecchi ricordi.

"E' davvero un'abitudine in famiglia...".

"N.. non prendermi in giro" gridò Cooler, sferrando un calcio mentre teneva la spada.

Trunks parò il colpo, sferrando una ginocchiata allo stomaco di Cooler, che urlò di dolore.

"Hai provato tutti i tuoi sporchi trucchi, vero? Proprio come tuo padre".

Il colpo allo stomaco era stato molto violento. Cooler aveva quasi perso conoscenza, e Trunks ne approfittò per continuare a sferrare diversi calci, facendolo poi cadere nello spazio dell'Universo 8, di fronte a dei pietrificati Freezer e Re Cold. Cooler aveva perso conoscenza ancor prima di toccare il pavimento.

"Non vale neanche la pena ucciderti" disse Trunks, risistemando la spada nel suo fodero e tornando normale. Lanciò uno sguardo agli altri due membri della famiglia di Cooler, sogghignando.

"Oh, a proposito... io sono un Super Sayan. Ci vediamo!".

"Vittoria per Trunks!" annunciò il commentatore, mentre Re Cold e suo figlio non si erano mossi di un centimetro.

Il Super Sayan? No, un Super Sayan! Forse significava che c'erano più Super Sayan? I loro pensieri si intersecavano in una sorta di shock. E' impossibile! Impossibile!

Freezer studiò rapidamente tutti gli universi. Non c'era modo che vi fossero più Super Sayan negli stessi universi, era ridicolo! Oh mio Dio! Negli universi 16 e 18... questo Trunks era presente... ce n'erano 3! Erano troppi! E gli altri? L'Universo 10... no, non era possibile. L'Universo 13? Vegeta li aveva provocati poco prima, dicendo di essere un Super Sayan. Li volevo solo spaventare o... stava dicendo la verità?

Freezer tremava leggermente. Non provava così tanta paura da molto tempo. Il padre provò a rassicurarlo.

"Nel prossimo turno affronterai Nappa. Sappiamo per certo che non può essere un Super Sayan".

"Non voglio essere umiliato da queste sporche scimmie!" rispose Freezer, seccato.

"Adesso ripristineremo il ring e il terreno" disse il commentatore, mentre pezzi del ring si avvicinavano per fondersi, quasi come per magia.

"Re Vegeta dell'Universo 10 combatterà contro Vegeta dell'Universo 18!".

"Ho! Ho ho!" risero Goten e Trunks dell'Universo 18, eterni adolescenti.

"Non c'è tempo per vegetare!" terminò Goten, facendo divertire il suo amico.

"Ehi, Vegeta, tocca a te!" disse Goku, sorridendo "Aspetta un attimo, dov'è Vegeta?".

Vegeta, infatti, non era più nello spazio dell'Universo 18...

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu