DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 5 ore, 51 min

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione e adattamento di kibasennin, revisione di Prosavio

Crilin è seduto per terra, una marea di sangue scorre tra le sua dita ferite, appoggiate sul suo stomaco... finendo per tingere la fascia blu sulla sua mano destra di rosso...

In uno scatto Vegeta capisce!

Quell’impatto... era l’amico di Kakaroth che si è buttato su di lui per fargli evitare l’attacco che gli arrivava sulla schiena...!

Guarda di nuovo C-18... quella stronza deve aver resistito ai suoi bombardamenti, e avrà probabilmente schivato il Big Bang... possibile che queste due macchine siano indistruttibili?

Osserva con sorpresa che la donna scende velocemente e per poi correre verso il guerriero dalla tunica arancione, poi decide di seguirla.

Aiuta il ferito ad appoggiarsi su di sé, dopo un momento d’esitazione:

“Non tu... non... non volevo... perché...?”

Crilin sorride debolmente guardando Vegeta che si è posizionato di fronte ai due, guardandoli sbalordito:

“Bulma... le ho promesso...”

Vegeta interviene:

“Cretino!”

Un filo di sangue cola dalla bocca di Crilin mentre si sforza per continuare a parlare:

“Sei tu che non hai capito niente...”

Il dolore lo irrigidisce un secondo... ma a Crilin non importa... ormai è finita… prima di morire farà capire a quel testardo di Vegeta la verità...!

“Goku era più forte di te perché combatteva per coloro che amava... tu... tu combatti solo per te stesso... per il tuo stupido orgoglio, per il tuo fragile ego... è solo il tuo odio che ti dà la forza... e hai visto il risultato...?!”

Queste parole fanno infuriare Vegeta... come osa questo guerriero di terza classe dargli lezioni sul combattimento a lui, Principe dei Saiyan, maestro stratega, l’élite dell’élite?!

“Zitto! Non dire stupidaggini... il valore di un guerriero è misurato dalla sua forza, le sue capacità e il suo coraggio durante il combattimento... niente di più, niente di meno!”

C-18 ringhia, con una rabbia che stenta a contenere:

“Dagli un Senzu, invece di sgridarlo!”

Crilin guarda la ragazza dagli occhi blu, così puri, un azzurro che è messo ancora più in evidenza dalla faccia e i capelli anneriti dai combattimenti... finalmente può immergere il suo sguardo in questo oceano azzurro e paradisiaco senza rimorsi:

“No... non ne ha... nessuno ne ha... sono finiti...”

Le palpebre si chiudono sulle magiche pupille blu per qualche secondo.

“Ma allora significa che...”

Crilin sorride di nuovo, debolmente:

“Non fa niente... andrò a vedere i miei amici adesso...”

Poi guarda Vegeta. Sta per parlare quando il dolore lo interrompe ancora. Non riesce a trattenere un gemito di dolore... Forza! Ancora un po’... ce la farà a dirglielo...!

“Ma tu, Vegeta... tu hai Bulma... e tuo figlio... Trunks... e poi c’è anche Gohan... li devi proteggere... capisci?”

Vegeta ringhia:

“Non ho nessun figlio! E non sono la balia di quello di Kakaroth!”

Crilin è sorpreso... che cosa si sarà messo in testa adesso?!:

“Non... non hai un figlio... come sarebbe a dire...?”

Vegeta si spiega, irritato dalla domanda:

“Il figlio di Bulma non ha nessuna caratteristica Saiyan! È un umano!”

Dopo un singhiozzo che prolunga la sua ormai costante sofferenza, Crilin riprende fiato:

“Capisco... era questa la ragione... ma ti sbagli... se fossi stato lì durante la sua nascita... avresti visto la sua coda... e ti posso garantire che non ho mai visto un bebè terrestre con tanta forza quanto tuo figlio... stamattina giocava con il suo cucchiaio e l’ha piegato come se niente fosse... persino Bulma non ce la fa... se avessi passato un po’ di tempo con lui... te ne saresti accorto...”

Si ferma di nuovo... questa sofferenza continua è raccapricciante... la sua faccia si contorce dal dolore mentre stringe le mani sulla pancia...

Vegeta è sconcertato...

C-18 prende un grosso mattone e lo avvicina delicatamente dietro la schiena di Crilin, che sosteneva fino ad adesso:

“Riposati ora...”

Si rialza per minacciare Vegeta con un tono sordo:

“Me la pagherai... ti avverto... adesso ho finito di giocare...!”

Mentre Vegeta riaccende la sua aura, con un’espressione aggressiva... Crilin protesta debolmente, alzando la mano insanguata verso la giovane donna:

“No... ti supplico... ho promesso che sarebbe rientrato... per favore...”

C-18 non lo guarda:

“Nessuna tregua, nessuna pietà!”

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu