DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 8 ore, 29 min

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione e adattamento di Prosavio

Gasp!

Yamcha manda giù una sorso di saliva che attraversa con difficoltà la sua gola serrata…

È il gemello psicopatico che decide di scendere giù a incontrarlo!

Grande idea, Yamcha! Hai fatto jackpot… Ora dovrai giocare col fratello protettivo!

Beh, forse con un po’ di umorismo…

“Ehm… sei gentile, C-17… e probabilmente anche molto simpatico, a modo tuo… ma sai… non sono passato all’altra sponda… se capisci cosa intendo…!”

Ahi ahi ahi… Questo non sembra averlo calmato… del tutto!

Un istante dopo, il cyborg era faccia a faccia con il playboy. Quest’ultimo è trafitto e pietrificato dall’angoscia… ed è quasi ipnotizzato dagli occhi così chiari del suo avversario.

Improvvisamente, l’ex bandito è piegato in due da un terribile pugno, seguito dalla voce di C-17:

“Prima di tutto, mia sorella non è una putt***…!”

Tutto il busto del guerriero viene ora violentemente spinto verso l’alto da una spietata ginocchiata:

“Seconda cosa, gentile non fa parte del mio vocabolario…”

Con un fantastico calcio circolare completa la sequenza e Yamcha viene brutalmente scagliato a terra.

“Terzo: non sono simpatico!”

In parte incastrato contro il suolo, e gravemente ferito, Yamcha non si decide a ripartire col suo senso dell’umorismo… c’è da dire che non gli resta altro, e finora non è stata un’arma così inefficace, dopotutto… La prova c’è: è ancora vivo…! E con voce rotta, sussurra qualcosa:

“Non c’è bisogno di un quarto punto… l’ho ricevuto forte e chiaro… ouch!”

Al di sopra della piccola radura, divenuta ring improvvisato di questa strana battaglia… Crilin ha osservato, senza poter reagire, il suo amico mentre si faceva demolire dal ragazzo d’acciaio…

Nella follia della sua furia cieca, aveva completamente dimenticato la sua presenza… il ritorno alla realtà è brutale!

Il suo amico stava per morire, ed evidentemente la causa della sua morte era lui…!

Con sorpresa, come se non avesse ancora visto che era lì, guarda C-18, che a sua volta assiste placidamente la scena accanto a loro… come l’amica di una vita…

Sorride al piccolo uomo, e con molta calma sussurra verso la sua direzione:

“Mio fratello è un po’ geloso…”

Giusto prima di dargli un’occhiata e rivolgergli un occhiolino di complicità.

Ora Crilin è nuovamente in pieno delirio!

Si è perso un episodio… o cosa…?

C-17 ritorna verso di loro:

“Dove eravamo rimasti?”

Anch’egli guarda Crilin con un ampio sorriso sul suo volto:

“Spero tanto che tu sia ancora arrabbiato… altrimenti si passerà rapidamente dalla vita alla morte!”

Di bene in meglio… ora anche lui si era messo a scherzare… ma il suo umorismo non era certo buono!

Crilin dà un’occhiata a terra per rassicurarsi sulle condizioni di Yamcha… quest’ultimo si alza, lentamente… ma comunque riesce a rialzarsi…

Bene, questi due nerd sembrano così allegri… proviamo ad approfittarne per racimolare ancora un po’ di tempo… una piccola speranza… qualche goccia di vita…

“Non preoccuparti per questo… posso essere cattivo!” Replica a sua volta, a titolo di sfida.

“Tsk, tsk, tsk…” Continua C-17, fingendosi triste.

Ora osserva intenzionalmente il guerriero là in basso, ancora stordito…

“Non è abbastanza… dobbiamo farlo arrabbiare di nuovo…”

Il cuore di Crilin batte ancora nel suo petto, come un lugubre tamburo di guerra di fronte alla crudeltà demoniaca che lo provoca.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu