DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 4 giorni, 15 ore

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione di kibasennin, adattamento di Prosavio

A quel punto era apparso un nuovo combattente, apparentemente spuntato dal nulla. Un essere strano, mai visto prima.

Infatti, in un altro contesto, il vecchio avrebbe pensato che fosse lui il demone, per la sua pelle verde e rosa, per non parlare delle sue orecchie strane.

Ma era chiaramente schierato con gli altri tre guerrieri feriti, dato che si era posizionato tra questi ultimi e i due demoni. In un solo gesto, si era liberato del suo grande mantello immacolato e del suo turbante... rendendo così visibili le sue due corna... o forse le sue antenne?

Il contrasto tra il gigantesco guerriero verde dal fisico stravagante e i due fragili giovanotti apparentemente appena usciti dall’infanzia, aveva perturbato il vecchio. È curioso il fatto che gli attributi malefici vadano all’eroe, e quelli belli alla coppia malvagia...

La ragazza gli era balzata addosso bruscamente, senza gridare, e il guerriero verde evitò per un pelo l’attacco di questa arpia bionda.

Ma poco a poco, come gli altri tre, anche lui stava finendo per incassare più colpi di quanti riusciva a darne, colpi che gli facevano fare smorfie di dolore sempre più chiare ed esplicite, mentre la ragazza non mostrava la minima emozione mentre attaccava ad una velocità inconcepibile e con una forza titanica. Nessuno, no nessun essere normale avrebbe potuto resistere alla potenza di questo guerriero... eppure tutta questa potenza era inutile. I suoi colpi avevano effetto su di lei tanto quanto l’effetto della pioggia su un bisonte.

I suoi movimenti erano quindi passati a una velocità superiore, tentando di attaccarla con raggi d’energia che non centravano mai l’obbiettivo efficacemente, e mentre la ragazza evitava con facilità i raggi, le sue sfere d’energia colpivano il guerriero con crudele precisione e, visibilmente, dolore.

E dopo essere stato letteralmente crocifisso dalle raffiche, persino il guerriero verde crollò, anch’egli sconfitto, nella polvere grigia.

E appena il guerriero verde toccò terra, ne era apparso un altro, col suo sorriso sfottente e la sua espressione fiera: l’arcangelo era arrivato!

Il vecchio non aveva potuto sentire la conversazione tra il nuovo arrivato, i due demoni e le loro vittime a terra.

Tra l’altro, il vecchio si era accorto che quei due assassini avevano massacrato tutti i cittadini della città, però al gruppo di guerrieri avevano risparmiato la vita, limitandosi a metterli fuori combattimento. Ma a cosa serve provare a capire la logica malata di due esseri così malvagi da distruggere una città intera e ridurla in polvere?

A questo punto, era successo qualcosa d’incredibile. Dopo aver stretto i pugni e i denti, il nuovo arrivato ruggì, come se si stesse sforzando intensamente. A questo istante la terra cominciò a tremare, l’aria a vibrare, mentre il terreno sotto lo sconosciuto cominciò a frantumarsi, formando poco a poco un cratere. Tutti i muscoli del suo corpo sembravano sottoposti a una incredibile tensione che deformando il suo volto quando, in una liberazione d’energia pura, un’aura infuocata d’oro e luce lo aveva circondato, illuminando i suoi capelli neri d’oro, mentre i suoi occhi di una oscurità assoluta si colorarono di verde.

Ed era restato lì, per un momento immobile, con un’aura di luce e di potere, sotto gli sguardi sbalorditi dei guerrieri feriti. Persino i due demoni erano rimasti senza voce per un istante di fronte a questa luce celeste che pulsava emettendo uno strano soffio.

E quindi il combattimento riprese di nuovo. Questa volta era il ragazzo a farsi avanti per combattere lo sconosciuto, balzandogli addosso mentre il guerriero dorato faceva lo stesso.

Le onde d’urto erano fracassanti e terribili, facendo vibrare l’atmosfera. Gli scambi degli attacchi erano uno più potente dell’altro, la battaglia fece illuminare il cielo ben presto, e ormai pieno di fulmini, raggi e sfere d’energia che avevano fatto credere al vecchio che la fine del mondo era ormai giunta.

Il vecchio si ricorda della paura che ha provato durante questo duello tra i due combattenti fantastici che si affrontavano con furia. Questo era il combattimento finale tra il bene e il male, ne era certo!

Si ricorda di come in quel momento aveva pregato con tutta la sua anima, con tutta la sua buona volontà, con tutta la sua speranza, affinché vincesse l’arcangelo dorato.

Ma aveva pregato invano.

Le esplosioni e gli impatti si erano moltiplicati, così come la loro intensità. Il demone ricambiava ogni attacco che l’arcangelo gli lanciava.

Fino al momento in cui l’arcangelo non era riuscito a schivare un raggio d’energia che era diventato troppo denso per lui, e lo scaraventò al suolo che si deformò per l’impatto, formando così un altro cratere.

Il duello era finito.

Il male aveva abbattuto il bene, e assaporava la propria vittoria con una risata amara.

Poi, dopo una frase, anch’essa senza senso, i due demoni erano volati via, lontano, con una velocità assurda... finalmente se n’erano andati!

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu