DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 2 giorni, 4 ore

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione di kibasennin, adattamento di Prosavio

Una penna cade a terra, prima di rimbalzare più volte in una maniera casuale...

La responsabile di questa caduta brutale si muove velocemente in un ufficio, circondata da un mucchio di cianfrusaglie e pezzi di carta scarabocchiati con note e appunti, seppelliti da una pila di vari attrezzi...

Dopo una serie di manovre sulla tastiera del suo computer, Bulma inizia a cercare disperatamente qualcosa tra questo mucchio di roba che le ostruisce la vista...

Trionfante, ne estrae una piccola scatoletta nera che collega al suo PC... prima di spazientirsi davanti allo schermo sul quale sfilano una serie di calcoli matematici:

“Dai dai dai...! Non ho tempo! Veloce veloce veloce!”

A un tratto grida, staccando con forza il cavo di connessione:

“FINALMENTE!”

Esce dalla stanza con furia, per poi correre lungo il corridoio che pare il labirinto di un dedalo… infine fa irruzione nel salone dove si trovano Gohan e Crilin, che sobbalzano alla sua vista...

Prima di abbracciare il suo amico calorosamente, Bulma esclama:

“Crilin! Come sono felice di vederti, finalmente!”

Lui si lascia abbracciare, senza muoversi... continua a guardare il suolo tristemente, mentre lei lo lascia per allontanarsi di qualche passo...

Un pesante silenzio invade la stanza... nemmeno il giovane Saiyan osa interromperlo...

Crilin non ce la faceva più, e prova a coraggiosamente a dire qualcosa:

“Bulma... io.......”

La sua amica giunge in suo soccorso:

“Non è colpa tua... hai fatto tutto quello che potevi, lo sappiamo tutti...”

Il suo tono cambia, indurendosi:

“Il terremoto di prima, erano ancora loro, non è vero?”

Gohan risponde, con aria preoccupata:

“Sì... dacci il telecomando, presto, non possiamo lasciare Vegeta da solo ancora per molto...”

Bulma gli dà la scatoletta nera:

“Eccolo... bisognerebbe fare una prova, perché ovviamente nel mio laboratorio non ho potuto testarlo... ma secondo i miei calcoli, dovrebbe funzionare entro un raggio di 15 metri...”

Gohan si gira verso di Crilin:

“15 metri... pensi che ce la farai...?”

Crilin gli prende la scatoletta, e con un aria determinata aggiunge:

“Puoi contare su di me... se sono abbastanza distratti da te e Vegeta... non faranno caso a me...”

Bulma si preoccupa con un’aria un po’ triste:

“Vegeta... pensate che...”

Lascia la sua frase in sospeso... Crilin brontola:

“Non preoccuparti troppo per lui... apparentemente sta facendo tanti danni quanto i cyborg...!”

Davanti al viso a disagio dell’amica, prosegue:

“Sta’ tranquilla, in qualche modo ti riporterò indietro il tuo principino!”

Poi si sforza per sorridere:

“Anche se di principesco ha solo il titolo, perché ad essere sinceri, la galanteria non è il suo forte!”

La comicità dell’omino ridà il sorriso a Bulma, che immaginandosi la scena, ridacchia tra sé e sé...

Come se avesse sentito l’ultima frase di Crilin, Vegeta stava selvaggiamente sollevando un’ambulanza... i passeggeri al suo interno hanno a malapena il tempo di scappare, prima che il principe la lanciasse per colpire C-18, che intanto si stava rialzando dal suolo sul quale si era appena incastrata.

Quest’ultima ha giusto il tempo per rialzarsi e lanciare una sfera d’energia per distruggere l’ambulanza prima che la colpisse... l’istante seguente, blocca un folgorante pugno, a qualche centimetro dalla sua faccia, mentre una moltitudine di pezzi di metallo ricadono dal cielo, come una pioggia tutta intorno a loro... guarda per qualche secondo il suo avversario negli occhi, per poi colpirlo con forza con un’onda che lo scaraventa lontano.

Il corpo del guerriero perfora con fracasso uno dei grattacieli della città, dal quale escono delle grida confuse e spaventate... alcune decine di persone escono dall’edificio prima che un ruggito terrificante rimbombasse dall’interno... una lunga serie di raggi dorati trafiggono la base dell’edificio, facendolo crollare in un batter d’occhio, fracassandosi sulle case vicine in una caduta apocalittica.

Un missile dorato sfreccia tra la polvere grigia causata dalla catastrofe, per colpire C-18 in piena testa.

Quest’ultima retrocede un po’ per via dello shock, ma si riposiziona rapidamente, senza alcun danno... Vegeta invece ha volontariamente interrotto il suo assalto per tenersi dolorosamente la fronte...

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu