DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 22 ore, 53 min

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione e adattamento di ValentDs

C-17 giustifica la sua azione con disinvoltura, sorridendo: "Lei ha una voce sgradevole! ..."

Lo Stregone del Toro continua a non rispondere per un po'... con lo sguardo bloccato sul corpo senza vita della sua unica figlia, che si trova oltre il cratere... vicino al bordo della foresta. Lei non si muove.

Fino a quando una feroce rabbia finalmente si desta in questo padre indignato!

Mentre tutto il suo corpo trema, stringe i pugni mentre sia le sue vene che la sua mente stavano ribollendo... la sua mascella si tende sotto il giogo di un enorme crampo che blocca le guance rosse dalla rabbia.

Ora non è in grado di allentare i suoi denti per l'ondata di furore che tenta di contrastare con tutte le sue forze.

Alza il pugno destro per osservarlo meglio... si costringe con la forza a non cedere alla vendetta.

No! Non ci riesce!

Si concentra per non cedere al caos che ha ora in testa.

Deve controllarsi, incanalare questo tremendo flusso di energia, per poterlo utilizzare al meglio.

Tremando sotto la violenza dello sforzo a cui si sottomette, ha bisogno di tutta la forza dei suoi molti anni di esperienza per calmare questo bollore e concentrarsi su cosa possa fare per uscire da quella situazione.

Il suo braccio sta formicolando, come fosse immerso in un fiume di lava... la mano s'increspa sotto la tensione di una sensazione che aveva quasi dimenticato.

È quasi pronto!

La rabbia ha lasciato posto a una determinazione altrettanto piena come lui porta il suo pugno in posizione di guardia perfetta.

Posa il suo sguardo su quell'infernale ragazzo che ha osato tramortire ciò che aveva di più caro... sa che non avrà alcun margine d'errore... il primo colpo sarà l'ultimo!

Rilasciando il suo ki con un boato clamoroso... finalmente è riuscito a concentrare la sua potenza in un unico punto del suo braccio.

L'ha scelto con cura.

Un colpo simile su un punto vitale è inarrestabile quanto fatale!

L'enorme pugno colmo di vendetta colpisce il plesso solare del ragazzo apparentemente fragile.

Si sente un forte rumore di ossa rotte.

Per un attimo, il tempo sembra essersi fermato... la mano dello Stregone del Toro rimane bloccata contro il petto dell'essere bionico.

Se il viso di C-17 resta completamente impassibile, il padre di Chichi stava tremando e ha le lacrime agli occhi mentre una smorfia di dolore comincia a contorcere le labbra.

Il cyborg sospira mentre commenta l'attacco miserabile con cui il povero uomo ci ha messo tutta l'energia, con tutta la tecnica di cui era capace, tutta la sua esperienza come ex allievo della scuola della tartaruga: "Deludente... non ho sentito nulla..."

Lo Stregone ha appena il tempo di sentire la rabbia crescere dentro di lui prima che il suo avversario gli afferri la mano rotta per torcerla crudelmente.

Il colosso urla in preda a una sofferenza atroce... per poi riprendersi in fretta per afferrare la testa del suo aguzzino con la mano buona.

Il questo modo tenendolo saldamente con forza lo colpisce di taglio con la gamba sinistra.

Ma questo incredibile calcio incontra un muro irremovibile che non vibra minimamente...

Il giovane sembra molto piccolo nella morsa del gigante, eppure sembra stia per fare la sua mossa...

Il corpo dello Stregone ha sussultato per un attimo... poi un raggio esce fuori dalla sua schiena.

A questo punto molla la presa per toccarsi il petto, per evitare ogni malinteso... sta proprio grondando sangue.

Tremando, fa un passo indietro, barcolla... poi cade in ginocchio.

Rifiutandosi di cedere... di ritenersi sconfitto... di arrendersi a qualcuno così spregevole... mette il suo pugno a terra per non crollare.

C-17 è ironico: "Più si è grandi, più si è fragili!"

Lo Stregone del Toro lo rimprovera: "Tu, piccolo..."

Finisce le sue pene tossendo sangue e stramazzando al suolo.

Ora è C-18 che tende una mano verso il gigante: "Bene, abbiamo perso abbastanza tempo con questi miserabili... se il ragazzo fosse stato lì, sarebbe già intervenuto..."

Sopra di loro si può udire un grido... E i due gemelli alzano lo sguardo.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu