DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: 3 giorni, 22 ore

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione di SonGoku94, adattamento di Prosavio

Vegeta era furioso! Furioso per la bugia del figlio di Kakaroth e del suo amico, furioso per la sleale intrusione di Bulma in una battaglia che non la riguardava, furioso per il tradimento del giovane Saiyan, e infine, furioso per avergli permesso di ingannarlo così stupidamente!

Il crescente fuoco di rabbia gli brucia le tempie quando guarda, con la coda dell’occhio, la ragazza così vicina alla sua sinistra, e poi suo fratello, che li aveva improvvisamente raggiunti, da destra.

Si trova in piedi in mezzo a quelle due maledette macchine… che idiota è stato!

I due cyborg non sembrano preoccuparsene, per ora si concentrano sull’uomo che ha premuto l’infame bottone.

Crilin, consapevole del pericolo, retrocede lentamente per allontanarsi dal pericoloso trio che stava, per il momento, immobile di fronte a lui.

Dietro di loro, Gohan è ancora deluso dal fallimento del Maserfuse e cerca di pensare a un modo per tirarli fuori da questa brutta situazione. Ma il piccolo combattente si trova ancora troppo vicino agli altri ed è di gran lunga il più fragile tra loro.

Per il momento, C-17 e sua sorella parlano tranquillamente.

“Credo ti abbia ingannata di nuovo… posso occuparmene io con piacere.” Propone il giovane uomo dagli occhi azzurri, con tono allegro.

“Lascialo stare, voglio lasciarlo in vita per il momento.” Risponde C-18, con un’espressione stranamente felice.

Crilin sente il cuore battere ancora più velocemente. Cosa stava succedendo a quella sanguinaria ragazza che insisteva per salvargli la vita e che lui non poteva vedere senza scomporsi?!

“Non capirò proprio mai le ragazze.” Sospira C-17, con espressione contrariata.

Crilin si ferma, smettendo di respirare anche quando la ragazza lo fissa negli occhi.

“Sarei stata contrariata se non avesse avuto il coraggio di farlo.”

Vegeta non poteva sopportare oltre! La pressione della sua scomoda posizione, e quell’apparente disinteresse del cyborg, come se si prendessero gioco di lui… quella stupida conversazione… Tutto questo lo rendeva furioso!

Non poteva più contenere la rabbia e improvvisamente aumenta la propria aura, rischiando di subire un attacco combinato dai suoi due avversari. Avversari che erano così vicini da doversi irrigidire per resistere al vento dorato che sollevava loro i vestiti, già rovinati dalla battaglia.

Questa brusca manifestazione di energia permette al Saiyan di schiarirsi almeno la mente. Anche lui prova a pensare a un modo per uscire da questa situazione.

Un piccolo sorriso appare sulle sue labbra. Gira la testa verso C-18 per guardarla negli occhi, appena prima di stendere la mano per puntare Crilin, poco più avanti, di fronte a lui, mentre l’energia scorre sulla punta del suo indice, che si illumina.

Incapace di muoversi, Crilin pensa di essere ormai spacciato. Stava per morire per mano di colui verso il quale aveva avuto la debolezza di lasciarlo vivere perché il suo amico Goku gli aveva detto di farlo!

La reazione del cyborg non impiega molto ad arrivare. Con un rapido calcio colpisce immediatamente il braccio che minacciava il suo piccolo protetto dalla tuta arancione! Calcio che Vegeta blocca con la mano sinistra, prima di afferrare e trascinare C-18, sorpresa, in un forzato movimento circolare che la manda a schiantarsi contro suo fratello dalla parte opposta, che reagisce troppo tardi…

Poi, un pugno da parte del cyborg piega in due il Saiyan, colpito nella parte delicata del fianco, ma non è abbastanza per impedirgli di terminare la mossa… e la giovane donna si scontra con il suo gemello.

La coppia non ha il tempo di rialzarsi, Vegeta si era già mosso verso l’alto per mirarli con la mano… è pronto a raccoglie nuovamente l’energia con cui aveva minacciato Crilin, e la estende, con il palmo in avanti. Scaglia immediatamente un colpo tanto veloce quanto potente verso il cyborg, creando un profondo solco sulle macerie lungo la sua traiettoria.

Vegeta osserva i risultati del suo attacco con un ruggito, un’espressione di dolore che distorce la sua faccia quando si tocca il fianco… concentrato sulla sua fatica, non era stato in grado di proteggersi in maniera sufficiente dal terribile pugno di C-17. Ma non aveva tempo di pensare oltre al suo dolore. Si scaglia contro la figura che emerge ad alta velocità dalla nuvola di polvere creata dal suo colpo energetico.

Ancora una volta, lo scontro tra il guerriero dorato e la ragazza bionica sarebbe stato terribile!

Ma questa volta, il Saiyan schiva rapidamente un attacco diretto. Si gira velocemente all’ultimo momento per portarsi sopra di lei per darle un calcio così potente da fermare brutalmente l’impeto del cyborg!

Infuriato per la frustrazione e il dolore, Vegeta esterna la propria furia scagliando una valanga di colpi sulla giovane donna, alla quale non viene concesso un attimo di tregua, sotto un’insostenibile pioggia di colpi che si abbatte su di lei.

Improvvisamente, un missile sfreccia verso l’assalitore dall’aura dorata, e un pugno sfiora i capelli di Vegeta.

C-17, che stava attaccando di sorpresa il Principe dei Saiyan, viene colpito con forza da uno scudo dorato che lo allontana dal suo obiettivo, proprio quando era pronto a colpirlo a piena potenza!

C-18 approfitta della falla nella difesa di Vegeta, che cala a causa della distrazione. Il suo pugno lo raggiunge con incredibile precisione, e colpisce duramente il volto del combattente.

Approfitta anche del piccolo momento di distrazione che il suo avversario le concede, stordito dal colpo, per insultare suo fratello prima di concludere il discorso con un altro pugno che piega il Saiyan a metà.

“Fatti gli affari tuoi!”

“Avevo paura che ti avesse di nuovo in pugno!” Risponde C-17, ridendo, mentre si prepara a un nuovo scontro con Gohan.

C-18, annoiata, risponde colpendo il Saiyan. Stavolta era lui a incassare una pioggia di colpi, che cerca di respingere o schivare con fatica.

“Neanche per sogno!”

Per quanto riguarda il figlio di Goku, aveva cominciato un’altra lotta contro il cyborg. Si sposta per evitare all’ultimo momento l’attacco energetico che gli sfiora i capelli prima di contrattaccare con un’altra Kamehameha dopo essersi voltato: non c’era altro modo per sbarazzarsi di quei killer!

Ma questa volta, il cyborg risponde al famoso attacco con una contromossa. Comincia in cielo uno scontro energetico.

Più in basso, Vegeta finisce duramente nella polvere. Non ha il tempo di alzarsi completamente che C-18 atterra violentemente su di lui fracassandogli i reni. Il Saiyan grida di dolore, e sprofonda parzialmente nel terreno a causa della violenza del colpo.

La giovane donna aspettava pazientemente che si alzasse.

Vegeta si alza lentamente, prendendosi tempo per pulire un po’ del sangue che gli colava dall’angolo delle labbra. Approfitta di questo momento di tregua per riprendere a respirare. Sa che ogni momento di calma era necessario se voleva eliminare il dolore che aumentava spaventosamente. Il combattimento era più duro di quello che si aspettava, e il numero delle ferite continuava ad aumentare, ma se questa bionda meccanica credeva di averla vinta, si sbagliava di grosso!

Era impossibile che qualsiasi attacco inferto fosse stato inutile. Quella maledetta macchina avrebbe dovuto cedere alla fine!

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu