DB Multiverse

Home Fumetto Minicomic Fan Art Autori FAQ Canali RSS Bonus Eventi Promo Siti Affiliati Tabellone del Torneo Lista degli Universi
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               

DBM Universi 12-14 e "Mirai" world : Twin Pain

Scritto da Foenidis

Traduzione e adattamento di kibasennin, Prosavio, ValentDs, SonGoku94

In questo mondo alternativo "del futuro" da cui è venuto Mirai Trunks a bordo di una macchina del tempo, tutti i nostri eroi furono uccisi dai cyborg... Questa storia ne racconta i dettagli, con una parte narrativa comune per gli universi 12 e 14.

La prossima pagina verrà rilasciata tra: un giorno, 12 ore

1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950515253545556575859606162
[Chapter Cover]

Traduzione e adattamento di Prosavio

Sullo spiazzo composto dalle grandi lastre sospese nel cielo… i minuti sono interminabili… ogni secondo sembra un’eternità, mentre tutti sanno che il loro pianeta è soggetto alle barbarie più insostenibili.

Avevano un po’ sperato che in loro assenza gli assassini rallentassero la loro opera di distruzione e di morte… ma è una crudele delusione… perché, al contrario, le morti erano in continuo aumento.

Yamcha guarda le due sagome immobili e imperturbabili mentre si trovano in piedi sul bordo della grande terrazza.

Per fortuna, grazie a loro, grazie al Drago e alle magiche Sfere… tutto questo orrore potrà essere cancellato.

Ma è davvero difficile e doloroso stare là senza fare niente… sono costretti ad aspettare, mentre invece tante altre persone avrebbero avuto bisogno di soccorso.

Eppure erano costretti ad arrendersi all'evidenza, e per ora non c’era nient’altro che potessero fare. Tutte le Sfere del Drago sono al sicuro al centro del palazzo di Dio… pronte per il momento benedetto in cui tutto questo sarebbe finalmente finito. E poi, sarebbe stato veramente ridicolo andare là e gettarsi stupidamente nella gola del lupo… i gemelli non avevano lasciato alcun dubbio: al loro prossimo incontro, uccideranno senza esitazione uno di loro. Sarebbe un sacrificio davvero inutile.

Ad ogni modo, non bisogna aspettare ancora per molto… poco meno di tre ore, e ci siamo.

Vedranno se Vegeta sarà riuscito a compiere il piccolo miracolo di spingere il giovane figlio di Goku all’ultimo stadio… sapranno se è effettivamente possibile, per il guerriero rabbioso, superare questo livello… come il vecchio Namecciano aveva lasciato intendere.

Ma molto francamente, Yamcha non ci credeva. È completamente disumano immaginare che ci si possa spingere più lontano… e che un giovane ragazzo dell’età di Gohan possa farlo… è follia… e dire che Piccolo ci crede!

Yamcha si raddrizza bruscamente… sta succedendo qualcosa!

Il filo dei suoi pensieri gli fa alzare lo sguardo verso Piccolo, che si era appena staccato dal suolo per gettarsi in aria… ma il suo slancio è stato fermato dall'autorevole braccio di Dio.

Crilin e Yamcha incrociano lo sguardo… e in un istante la loro attenzione è catturata dai due alieni. Due alieni così attaccati al pianeta Terra.

Anche se la loro curiosità è al culmine, i due uomini restano inizialmente in silenzio… rispettando il duello elettrico tra i due Namecciani che si scrutano l'uno con l'altro.

Finché il più giovane di loro emette improvvisamente un rabbioso ruggito verso il palazzo, per poi rimuginare con irritazione assoluta.

Il più vecchio si aggrappa ancora al suo grande bastone per guardare il mondo là in basso con una profonda tristezza.

Crilin ha il coraggio di fare un passo verso di lui:

“Dio…”

Il vecchio uomo si lascia sfuggire un lungo sospiro stanco… la tristezza del suo sguardo preoccupa un po’ Crilin e Yamcha… il loro corpo è attraversato da un leggero brivido quando decide di dire loro, a bassa voce:

“Non ne comprendiamo il motivo, ma improvvisamente hanno cambiato direzione…”

Fa una piccola pausa, e ciò preoccupa maggiormente Crilin… cosa può esserci di più terribile della distruzione di massa di tutte quelle vittime, che ormai erano decine di migliaia… La voce del piccolo guerriero tradisce l’ansia che gli attanaglia la gola:

“Ma ora la sapete, non è così…? Allora…?”

Dio si gira parzialmente, e i suoi occhi scansionano rapidamente il palazzo alle loro spalle… prima di tuffarsi nuovamente di fronte al vuoto immenso che si apre di fronte a lui… poi finalmente si mette a mormorare, a malincuore:

“Presto saranno a casa della madre di Gohan…”

Crilin è terrorizzato… “Chichi!! Ma come…?”

Yamcha, con i pugni serrati, risponde alla domanda che il suo amico ha pensato così forte, senza neanche pronunciarla:

“Quei dannati bastardi… Loro sanno ogni cosa sulla vita di Goku!”

Si ferma, apparentemente dubbioso, per poi pensare ad alta voce, sperando che forse Crilin e Dio avrebbero potuto rispondere alle sue domande:

“Ma ormai sanno che è morto… perché andare laggiù…? Non hanno alcun interesse per farlo…”

È il Namecciano/Dio che, con la luce del suo spirito, raccomanda ai due amici:

“Non vorrete andare da loro…”

Il seguito è talmente chiaro… l’angoscia di Crilin lascia il posto a una collera che non sente ragioni:

“Maledetti assassini!!”

Ora si gira, per avanzare verso l’estremo bordo del palazzo che si affaccia nel vuoto vertiginoso:

“Loro mi vogliono… e mi avranno!!”

Il vecchio Namecciano è stanco…

Guarda quei due guerrieri che bruciano col fuoco dell’ira di quando gli si minaccia il bene più prezioso: la vita dei loro cari.

Sa bene che sarà difficile trovare le parole per fargli accettare l’inaccettabile, e sa che sono pronti a tutto per proteggere la vedova del loro amico… la madre del bambino che tutti e due considerano come un piccolo fratello, un figlio…

Sa che servirà ben più del semplice sguardo con cui è riuscito a dissuadere Piccolo, per fermarli dal commettere una vera pazzia.

Commenti sulla Pagina:

Caricamento dei Commenti in corso...
[it]
EnglishFrançais日本語中文EspañolItalianoPortuguêsDeutschPolskiNederlandsTurcPortuguês Brasileiro
MagyarGalegoCatalàNorskРусскийRomâniaCroatianEuskeraLietuviškaiKoreanБългарскиעִבְרִית
SvenskaΕλληνικάSuomeksiEspañol Latinoاللغة العربيةFilipinoLatineDanskCorsu